menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Caos al centro vaccinale di Matierno, anziani infreddoliti in fila: arriva la Polizia

A raccontare alla nostra redazione l’accaduto è l’avvocato Manuel Gatto: "Prevedere quale luogo vaccinale un sito poco servito da mezzi pubblici, con pochi parcheggi e senza idonei spazi d'attesa è sintomatico di come si pensa di gestire e di trattare la cittadinanza e le sue esigenze"

Caos e disagi, questa mattina, al nuovo centro vaccinale di Matierno, a Salerno, dove si è formata una lunga fila di persone, soprattutto anziani, alcuni dei quali provenienti da altri quartieri del capoluogo. La tensione è salita nel giro di pochi minuti: necessario l’intervento della Polizia di Stato e dei vigili urbani per calmare gli animi.

Da vedere >>> Il video 

La denuncia

A raccontare alla nostra redazione l’accaduto è l’avvocato Manuel Gatto: “Questa mattina, i miei genitori, entrambi over 70 e con serie patologie, sono stati convocati per la vaccinazione al nuovo centro vaccinale di Matierno. Abbiamo attraversato la città in piena zona rossa, contando i vari centri vaccinali a noi più vicini e meno scomodi, chiedendoci se, alla luce delle patologie dichiarate in sede di registrazione, non fosse stato più idoneo essere vaccinati in ospedale o nei centri più prossimi alla nostra abitazione di Arbostella. Arrivati all'appuntamento delle ore 10.00, abbiamo trovato in fila anziani infreddoliti, sofferenti e agitati. La tensione è cresciuta, tanto da rendere necessario l'intervento di due pattuglie di Polizia di Stato e di 2 agenti di polizia locale. L' attesa al freddo, assembrati e senza alcun riparo nella speranza di accedere all' angusto corridoio di filtraggio, molto simile ad un incanalamento di bestiame, ha costretto i miei genitori a desistere dal tentativo per non provare e compromettere, oltremodo, la propria salute. Prima di effettuare vaccini e campagna mediatiche autoreferenziali andrebbe testata e garantita un’organizzazione valida a tutela della fascia più debole della nostra malandata società, come sono, appunto, gli anziani. Prevedere quale luogo vaccinale un sito poco servito da mezzi pubblici (per alcuni anziani è stata una vera impresa raggiungere il luogo con i bus cittadini), con pochi parcheggi e senza idonei spazi d'attesa è sintomatico di come si pensa di gestire e di trattare la cittadinanza e le sue esigenze. Bene il sito di Matierno, specialmente se fosse stato organizzato e realizzato per la cittadinanza delle frazioni alte di Salerno e con modalità adeguate per arrecare loro meno disagi. Speriamo esca presto anche un vaccino che possa debellare l'errata o mancata valutazione degli inevitabili e prevedibili disagi organizzativi”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Razzo cinese, tra le traiettorie anche la Campania: "Restate a casa"

social

Dopo il "Zitt!" arriva la festa anche per Raffaele il Vikingo

social

Salerno: apre "Osteria di Pescheria", "Pizzicorio" diventa anche bar

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento