Prima si fa ricoverare poi aggredisce i medici: bloccato detenuto

A darne notizia è Emilio Fattorello, segretario generale del sindacato Sappe, che denuncia le condizioni nelle quali lavorano gli agenti della polizia penitenziaria

Ingoia prima delle pile in una cella del carcere di Salerno con l'intento di farsi ricoverare in ospedale e poi, al "Ruggi d'Aragona", aggredisce con violenza i tre poliziotti penitenziari che lo scortavano. A darne notizia è Emilio Fattorello, segretario generale del sindacato Sappe. "Siamo alla follia, i nostri agenti vengono trattati come carne da macello e questo non è più tollerabile ed accettabile", ha detto. " Ai colleghi feriti va la solidarietà del Sappe, ma serve una ferma presa di posizione dai vertici del ministero della Giustizia". Il detenuto responsabile della violenza non è nuovo a fatti del genere, ma continua a restare in carcere, pur se affetto da problemi psichiatrici.

Potrebbe interessarti

  • Maxi concorso della Regione Campania: come fare domanda

  • Grosso serpente sul lungomare di Salerno: l'appello dei cittadini

  • Sintomi, rimedi ed esercizi contro il dolore alla cervicale

  • Piano per rapinare un commerciante di Angri, ai domiciliari uno della banda

I più letti della settimana

  • Allerta meteo in Campania, le previsioni nel salernitano

  • Suicidio a Capaccio, 53enne si impicca con un foulard

  • Incidente sull'A2 del Mediterraneo, all'altezza di San Mango: 5 feriti di cui uno grave

  • Lutto a Mercato San Severino: il giovane Enzo muore in un incidente in Abruzzo

  • Si accoltella alla gola e poi si lancia in un dirupo: soccorso giovane a Salerno

  • Sorpresi a fare sesso sulla spiaggia, due turisti scambiati per residenti di Ravello

Torna su
SalernoToday è in caricamento