Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Salerno: treno in fiamme nella galleria "Santa Lucia", ma è un'esercitazione

L’esercitazione è servita anche per testare il soccorso tecnico urgente e quello sanitario, la gestione della viabilità, la logistica, la correttezza e la tempestività dei flussi informativi tra le componenti del “sistema di protezione civile"

Si è conclusa alle prime ore di questa mattina l’esercitazione di protezione civile organizzata dalla Prefettura di Salerno, in collaborazione con Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS) - Direzione Produzione Unità Territoriale Sud Est di Salerno, relativa alla Galleria Ferroviaria “Santa Lucia”, tra Nocera Inferiore e Salerno sulla linea Napoli-Salerno.

I dettagli

In particolare, è stato simulato un principio di incendio ad un treno viaggiatori in transito nella galleria in direzione sud, arrestatosi nei pressi della discenderia pedonale “Cernicchiara”, sul territorio del comune di Salerno, con a bordo alcune persone da soccorrere. Per l’intera durata dell’evento è stato attivo in Prefettura il “Centro Coordinamento Soccorsi” con il coinvolgimento di tutti gli enti interessati (Rfi, Protezione Civile e Unità di Crisi della Regione Campania, Genio Civile, Provincia di Salerno, comuni di Salerno e Nocera Superiore, Vigili del Fuoco, Asl, 118, Croce Rossa Italiana, Forze di Polizia Statali e Polizie Municipali); sul posto sono intervenuti, oltre ai rappresentanti del Gruppo Ferrovie dello Stato, personale e mezzi dei Vigili del Fuoco, impegnati nelle operazioni di spegnimento, e del soccorso sanitario, che hanno portato in salvo i 20 passeggeri a bordo, tra i quali tre feriti trasportati presso l’pspedale “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” di Salerno e il “Santa Maria dell’Olmo” di Cava de’ Tirreni. A capo dei medici impegnati nell'esercitazione c'era il dottore Giovanni Scafuri.

L’esercitazione è servita anche per testare tutti gli aspetti connessi alla gestione delle emergenze: il soccorso tecnico urgente e quello sanitario, la gestione della viabilità, la logistica, la correttezza e la tempestività dei flussi informativi tra le componenti del “sistema di protezione civile”. Contemporaneamente ha avuto una valenza formativa per i volontari della Croce Rossa di Salerno e del Gruppo comunale di protezione civile di Nocera Superiore, coinvolti nel ruolo di passeggeri. L’evento si è concluso con la ripresa della circolazione ferroviaria intorno alle 3,30, senza alcuna ripercussione.

Nei prossimi giorni si svolgerà una riunione di debriefing per esaminare eventuali criticità e correttivi da apportare alla pianificazione di emergenza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salerno: treno in fiamme nella galleria "Santa Lucia", ma è un'esercitazione

SalernoToday è in caricamento