Festa della Repubblica a Salerno, la cerimonia in Prefettura nel ricordo delle vittime da Covid-19

Le principali autorità civili, militari e religiose della provincia, riunitesi nella Villa Comunale della Città di Salerno, hanno assistito all’Alzabandiera solenne sulle note dell’Inno d’Italia, eseguito dalla famiglia Gibboni

In occasione del 74esimo anniversario della fondazione della Repubblica, si è svolta stamane la tradizionale cerimonia organizzata quest’anno dalla Prefettura di Salerno in forma “ristretta”, nel rispetto delle misure di distanziamento sociale impartite dal Governo a tutela della salute pubblica per l’emergenza epidemiologica in atto. Le principali autorità civili, militari e religiose della provincia, riunitesi nella Villa Comunale della Città di Salerno, hanno assistito all’Alzabandiera solenne sulle note dell’Inno d’Italia, eseguito dalla famiglia Gibboni.

Il messaggio del Prefetto 

A seguire, il Prefetto Francesco Russo ha dato lettura del messaggio augurale del Presidente della Repubblica e, nel richiamare i valori di unità e coesione sociale, che assumono oggi più che mai un significato di grande pregnanza, ha voluto ricordare l’impegno di tutti coloro che, quando il Paese è stato costretto a fermarsi per attuare le misure di contenimento, non si sono fermati, prodigandosi con il massimo impegno in nome dell’interesse comune.

“Ai medici, agli infermieri, agli operatori del sistema sanitario, al personale della Croce Rossa, desidero esprimere il ringraziamento e la riconoscenza di tutta la comunità salernitana - ha sottolineato il Prefetto - per l’eccezionale lavoro svolto con competenza, professionalità, senso di abnegazione e generosità, anche a rischio della salute propria e dei propri cari;  alle Forze di Polizia, Statali e Locali, alle Forze Armate, ai Vigili del Fuoco, ai volontari della Protezione Civile per l'incessante attività che ha visto centinaia di uomini e donne impegnati quotidianamente a garanzia dell'ordinato vivere civile, in un contesto mai vissuto prima, che ha richiesto il massimo impegno e dedizione; ai lavoratori che hanno continuato a garantire i servizi essenziali, al mondo della scuola e a tutti coloro che si sono adoperati per consentirci di andare avanti, seppur tra mille difficoltà; ai Sindaci, prezioso punto di riferimento per il territorio e “collettori” delle esigenze delle comunità locali; all’intera cittadinanza della provincia di Salerno che, con consapevolezza e senso di responsabilità, ha saputo accettare ed affrontare i sacrifici di queste settimane.

Il messaggio del Governatore Vincenzo De Luca

"Celebriamo oggi l’unità nazionale all’insegna delle parole importanti pronunciate dal presidente della Repubblica. Da domani, per decisione del Governo, parte la mobilità su tutto il territorio nazionale, al di là di talune riserve espresse. Cercheremo di adottare, con equilibrio e serenità, misure di prevenzione a tutela delle nostre comunità. Ma, una volta presa la decisione, si va avanti. Occorre fare in modo che questa nuova fase sia un’occasione per far crescere i valori di unità e solidarietà nazionale, di impegno totale per il rilancio dell’economia e del lavoro, per il sostegno a chi è stato duramente colpito dalla crisi in corso".

Il sindaco Vincenzo Napoli

Rivolgo a tutti i concittadini un augurio fraterno in occasione della celebrazione del 2 Giugno Festa della Repubblica. Un appuntamento che , ancor più in questo travagliato 2020, non deve mai esser considerato un rituale obsoleto e retorico. Celebrare il 2 Giugno significa in primo luogo rendere onore ai Martiri che, civili o in armi, hanno sacrificato la loro vita per restituire alla nostra Patria Onore e Dignità dopo le brutalità della tirannide nazi-fascista. Democrazia e Libertà sono i frutti più importanti di quella stagione gloriosa nella quale anche Salerno Capitale ebbe un suo rilievo prestigioso. Le forze politiche, pur nella diversità delle ideologie e dei programmi, seppero trovare una sintesi unitaria di altissimo profilo che – grazie al suffragio popolare – ha poi ispirato i valori della nostra meravigliosa Costituzione. Oggi noi tutti, ciascuno con la sua propria responsabilità personale e collettiva, siamo chiamati a confermare quei valori altissimi che non sono mai scontati ma che debbono esser confermati e praticati sempre. Democrazia e Libertà uniti a Progresso e Solidarietà rappresentano, pertanto, il nostro faro nei momenti più difficili ed oscuri come quelli che stiamo sperimentando a causa della pandemia Covid-19. E’ un nemico oscuro che ha falciato la vita di migliaia di connazionali, imponendo a tutti noi durissimi ma necessari sacrifici. Ai defunti, ai malati ed alle loro famiglie giunga il nostro abbraccio solidale. Salerno in questi ultimi mesi ha dato prova di grande dignità. Abbiamo rispettato con grande scrupolo le direttive emanate dal Governo Nazionale e le disposizioni opportune ed efficaci del Governo Regionale contribuendo così a contenere la diffusione del contagio. Desidero pertanto in questo giorno solenne rivolgere un grato pensiero a quanti in questi mesi sono stati, con enorme sacrificio ed indomabile senso del dovere, in prima linea garantendo il soccorso, la cura, la produzione dei beni primari, la fornitura dei servizi essenziali, la solidarietà concreta che ha permesso di non lasciare nessuno solo. E ringrazio tutte le famiglie di Salerno che con disciplina sono rimaste in casa con non pochi disagi e difficoltà. Grazie a tutti dal profondo del cuore. Possiamo esser orgogliosi: Salerno ha dato il suo contributo a testa alta. L’emergenza però, dobbiamo averlo ben chiaro, è tutt’altro che terminata. Ci aspettano settimane e mesi ancora più complicati poiché la necessaria ripresa totale delle attività economiche e produttive dovrà esser svolta mantenendo ancora una serie di precauzioni, restrizioni, limitazioni indispensabili a scongiurare una recrudescenza del Covid-19. Serviranno ancora pazienza, disciplina e sacrificio individuali e collettivi. Sono convinto che Salerno anche nei prossimi mesi darà prova di efficienza e senso di responsabilità. Con il contributo di tutti vinceremo questa battaglia proprio come i nostri antenati vinsero la battaglia per la Libertà e la Democrazia. Viva Salerno, Viva la Repubblica, Viva il 2 Giugno.

Le onoreficenze e il ricordo rivolto alle vittime da Covid-19

Un pensiero di vicinanza è stato, poi, rivolto agli ammalati e ai familiari delle vittime del Covid-19 nella provincia di Salerno, ai quali il Prefetto Russo ha voluto dedicare un minuto raccoglimento. A termine della manifestazione sono state consegnate le onorificenze al “Merito della Repubblica Italiana” di “Grande Ufficiale” a Salvatore Sica e Vincenzo Todaro, presenti anche a nome di tutti gli altri insigniti della provincia di Salerno, di seguito elencati:

AGROPOLI
Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana Gennaro PEZZELLA
ANGRI
Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana Domenico MUTO
BRACIGLIANO
Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana Luigi BASILE
CAPACCIO PAESTUM
Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana Carmelo D’AMICO
CASTEL SAN GIORGIO
Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana Gerardo IZZO
CAVA DE’ TIRRENI 
Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana Marco BARONE
Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana Luigi VIGNES
EBOLI
Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana Umberto Maria D’AVINO
GIFFONI VALLE PIANA
Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana Luigi BERNABO’
Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana Marino SENATORE
MERCATO SAN SEVERINO
Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana Pasquale GRIMALDI
MONTECORVINO PUGLIANO
Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana Camillo IPPOLITO
MONTECORVINO ROVELLA
Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana Francesco GRIMALDI
NOCERA INFERIORE
Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana Roberto AMANTEA
Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana Alfonso PETTI
PADULA
Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana Cono PASCUCCI
PONTECAGNANO FAIANO
Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana Maurizio PICARIELLO
Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana Raffaele TOLINO
RAVELLO 
Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana Alfonso CALCE
SAN MANGO PIEMONTE
Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana Armando DELLA ROCCA
SIANO
Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana Francesco CALVANICO
Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana Gerardo DI FILIPPO
Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana Pietro GUZZO
Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana Pasquale SANTORIELLO
TEGGIANO
Commendatore al Merito della Repubblica Italiana Pasquale CARRANO
SALERNO
Grande Ufficiale al Merito della Repubblica Italiana Salvatore SICA
Grande Ufficiale al Merito della Repubblica Italiana Vincenzo Leonardo TODARO
Ufficiale al Merito della Repubblica Italiana Giuseppe FORLENZA 
Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana Rosanna COLUCCI
Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana Modesta DE MAIO
Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana Salvatore DE NAPOLI
Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana Giuseppe GALDI
Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana Alfonsina RAGO
Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana Domenico RAGOSTA
Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana Simona SARACINO
Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana Antonio SOGNO
Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana Giovanni VICINANZA

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm 3-4 dicembre: cosa cambierà, le anticipazioni

  • In arrivo nubifragi in Campania: le previsioni meteo per Salerno e provincia

  • Beccato alla guida senza mascherina: multato conducente in autostrada

  • Morte di Veronica, la Lucarelli contro un giornalista locale: "Era importante specificare che fosse innamorata?"

  • Salerno a lutto, è morto Ciro Di Lorenzo: ora veglierà sulla sua Maria Pia

  • Riapertura scuole in Campania, tamponi su docenti e alunni: De Luca firma l'ordinanza

Torna su
SalernoToday è in caricamento