rotate-mobile
Cronaca

Crociere, Avella: "L’EPT puntò su questo settore. Tra scetticismo generale e attracchi tra i container"

Il consigliere comunale Rino Avella dichiara: “Ho partecipato alla presentazione della stagione crocieristica. Con piacere ho rivisto i volti di chi ha sempre creduto nello sviluppo di questo settore. E con un pizzico di orgoglio e soddisfazione ho poi ascoltato i racconti dell’arrivo delle prime navi in un porto, allora, impegnato esclusivamente nel settore commerciale"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Il consigliere comunale Rino Avella, componente della Commissione Turismo, dichiara: “Ho partecipato, non senza emozione, alla presentazione della stagione crocieristica 2022. Con piacere ho rivisto i volti di chi ha sempre creduto nello sviluppo di questo settore. E con un pizzico di orgoglio e soddisfazione ho poi ascoltato i racconti dell’arrivo delle prime navi in un porto, allora, impegnato esclusivamente nel settore commerciale.

Lo ricordo bene, quel periodo. Ricoprivo il ruolo di Amministratore dell’Ente Provinciale per il Turismo di Salerno. L’EPT, seppure nello scetticismo generale, strategicamente decise di puntare sullo sviluppo di questo segmento. Le sporadiche navi attraccavano tra container, tronchi e pozzanghere. Con i dirigenti, i funzionari ed i tanti collaboratori che popolavano la storica sede di via Velia organizzammo allora una capillare azione di divulgazione, comunicazione e supporto logistico. Con le conferenze-stampa si susseguirono incontri con le compagnie (ricordo, in particolare, la Msc) delle quali raccogliemmo le esigenze; con Comune, Capitaneria e con gli operatori commerciali per far trovare ai crocieristi – quantomeno - i negozi aperti il lunedì. Poi organizzammo l’accoglienza con gazebo sottobordo per la distribuzione di brochure ed itinerari di Salerno e provincia; mettemmo a disposizione il nostro personale poliglotta per i tour in città e così via. Fu un’esperienza proficua ed utile. Se oggi Salerno sviluppa questo segmento è perché, una quindicina di anni fa, qualcuno ne scorse le potenzialità. Vide oltre il ‘fuoco di paglia’ della narrazione allora prevalente”.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crociere, Avella: "L’EPT puntò su questo settore. Tra scetticismo generale e attracchi tra i container"

SalernoToday è in caricamento