rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca

Flussi veicolari e mobilità a Salerno, le richieste del consigliere Avella al Comune

"I salernitani - spiega - chiedono all’Amministrazione di intervenire laddove, anche con una semplice riorganizzazione dei flussi veicolari, si potrà determinare un vantaggio quotidiano sia per la mobilità che per la sicurezza, in special  modo di chi utilizza le due ruote"

Il consigliere comunale Gennaro Avella, come componente la VIII Commissione Consiliare Permanente Mobilità, spiega di aver richiesto al presidente di Commissione Rocco Galdi l’inserimento dall’Ordine del Giorno degli approfondimenti e dei necessari sopralluoghi rispetto alle seguenti tematiche:

  1.  istituzione bike line/corsia preferenziale anche per veicoli elettrici ed a motore, tra incrocio viadotto Gatto-via Benedetto Croce e via Sabatini, direzione via Sabatini. Richiesta protocollata in VIII Commissione in data 18 gennaio 2022;
  2. Istituzione bike line/corsia preferenziale anche per veicoli elettrici ed a motore, sottopasso ferroviario via Torrione-via Settimio Mobilio, direzione via Settimio Mobilio. Richiesta protocollata in VIII Commissione in data 15 febbraio 2022;
  3.  Istituzione doppio senso viale Unità d’Italia, tratto Lungoirno ricompreso tra rotatoria in zona Vinciprova e largo Unione Camere Penali Italiane, altezza Faro della Giustizia-Cittadella Giudiziaria.

L'appello di Avella: 

“Ognuno dei temi risponde ad esigenze molto sentite dalla cittadinanza. Necessità sulle quali si è basato il mio intervento ufficiale in occasione della recente presentazione del PUMS, Piano Urbano per la Mobilità Sostenibile. Intervento, tra l’altro, pienamente condiviso nel merito. I salernitani chiedono all’Amministrazione Comunale di intervenire laddove, anche con una semplice riorganizzazione dei flussi veicolari, si potrà determinare un vantaggio quotidiano sia per la mobilità che per la sicurezza, in special  modo di chi utilizza le ‘due ruote’. In via Torrione si eviterebbe il lungo giro attraverso il sottopassaggio in zona Grand Hotel mentre in via Benedetto Croce si eviterebbe il transito obbligato per il pericolosissimo – ed in passato già ‘mortale’  – Viadotto Gatto. Riteniamo, infine, che vi sia la necessità di avviare il confronto, in sede di VIII Commissione, circa la complessa questione relativa  all’istituzione del doppio senso di circolazione sul tratto finale della Lungoirno”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Flussi veicolari e mobilità a Salerno, le richieste del consigliere Avella al Comune

SalernoToday è in caricamento