rotate-mobile
Cronaca

Guasto alla condotta, da stasera a secco diversi quartieri di Salerno

Al momento la Salerno Sistemi, per attenuare i disagi all’utenza interessata, sta ricorrendo ad "apporti sostitutivi e/o integrativi da altre fonti di approvvigionamento, effettuando manovre sulla rete idrica”

La rottura della condotta dell’acquedotto del Basso Sele ha comportato la sospensione della fornitura ai serbatoi anche di Salerno Sistemi, che “per attenuare i disagi all’utenza interessata, sta ricorrendo ad apporti sostitutivi e/o integrativi da altre fonti di approvvigionamento, effettuando manovre sulla rete idrica”. Ciò ha consentito, per la giornata odierna, di garantire comunque regolare erogazione su tutta la rete cittadina.

I disagi 

Per preservare volumi utili, e garantire regolare erogazione nelle diurne (come già sta avvenendo per la giornata di oggi) verrà attuata la chiusura in orario serale per oggi a partire dalle 20,30 e sino alle 6,30 di domani (venerdì 12 febbraio) nelle seguenti zone: Sant’Eustachio, Quartiere Italia, Quartiere Europa, Picarielli, Santa Margherita, Pastena, Ponte Guazzariello, Torrione, Felline, Casarse, Lauro, Viale delle Ginestre.  Rimarranno inevitabilmente prive di erogazione idrica, per l’intera durata dei lavori, le utenze alimentate direttamente con condotta adduttrice dell'acquedotto del Basso Sele: via Monticelli (parte alta); via Zoccoli (parte alta); Via San Nicola del Pumbolo (parte alta), via Ciotoli (parte bassa). 

L’assistenza 

Per queste utenze si sta organizzando un servizio autobotte, già mandato questa mattina nella zona di Via Monticelli (parte alta), per limitare al minimo i disagi. Nella mattinata di domani, Salerno Sistemi SpA, sulla base delle informazioni che perverranno dall’Asis SpA circa i tempi di ripristino, potrà aggiornare il quadro riepilogativo delle condizioni di fornitura per i giorni seguenti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guasto alla condotta, da stasera a secco diversi quartieri di Salerno

SalernoToday è in caricamento