"Vediamoci in video nudi": imprenditore salernitano ricattato da una donna

L'uomo risponde ad una chat e finisce nei guai. Prima il sesso virtuale, poi la minaccia di pubblicazione virale del video. Ad occuparsi del caso è il penalista Luca Monaco

Continuano le vittime dello sexting in provincia di Salerno. Tra queste – rivela La Città – c’è anche un noto imprenditore, il cui caso è stato affidato al presidente dell’associazione “Nova Juris”, l’avvocato penalista Luca Monaco.

Il caso

L' imprenditore, mentre era on line su un noto social network, è stato attirato da un profilo femminile con l’immagine di una donna, che, successivamente, lo ha contattato sulla chat privata. La donna ha iniziato a fargli alcune domande per agevolare l’inizio di una conversazione. Poi, però,  ha cominciato a provocarlo sessualmente chiedendogli di vedersi in video chat e successivamente di mostrarsi nudo o di esibire i genitali, promettendo di fare altrettanto. Non solo. Ma è stata proprio la donna ad iniziare a spogliarsi. L’uomo, quindi, ha accolto la sua richiesta mostrando le proprie parti intime davanti alla webcam.

E, in quel momento, è caduto nel tranello. Dopo alcuni secondi, infatti, la comunicazione si è interrotta e alla vittima è stata recapitata sulla chat la registrazione della propria performance con l’ avvertimento che, ove mai non avesse provveduto entro le successive ventiquattro ore a pagare una ingente somma di denaro, le sue immagini sarebbero state diffuse in maniera virale sul web e recapitate persino ai familiari e ai colleghi dell’imprenditore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con l'auto in litoranea a Pontecagnano: muore 47enne

  • Striscia la Notizia a Salerno: pazienti oncologici rinunciano agli esami per il blocco delle convenzioni

  • Furibonda lite in strada tra avvocatesse, a Pagani: la denuncia

  • Nuova allerta meteo in Campania: ecco le previsioni

  • Piazza della Libertà, i lavori saranno completati dalla "Rcm" di Rainone

  • “Si è spento serenamente”, ma l'uomo è vivo: Sarno tappezzata di "falsi" manifesti

Torna su
SalernoToday è in caricamento