menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Salerno, telegramma in ritardo: infermiera perde incarico di lavoro

La protagonista, suo malgrado, della vicenda è un'infermiera di 36 anni, che da due anni lavora all'ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona

Il telegramma «scaduto» viene inviato ad una infermiera per un ruolo in ospedale: ma il documento arriva alle 13:30. La convocazione per accettare l’incarico era però alle 12 dello stesso giorno. Cioè un giorno prima. La protagonista, suo malgrado, della vicenda è un'infermiera di 36 anni, che da due anni lavora all'ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona. Assunta a Milano con contratto a tempo indeterminato nel 2008, anni dopo aveva fatto domanda per una mobilità extra regionale. Il telegramma, datato 9 marzo e consegnato il 15 marzo, serviva ad accettare un ruolo all’ospedale di Ischia. Ma il ritardo nella consegna glielo ha impedito. I tempi oramai erano scaduti per presentarsi in sede e accettare l'incarico. La donna ha spiegato di essere amareggiata - al Mattino - ma anche fortunata, avendo già un lavoro a Salerno. In caso contrario, avrebbe intrapreso le vie legali. Resta però l'amarezza di una beffa ingiustificabile, se proiettata ad un'altra persona alla quale, magari, quel lavoro poteva servire sul serio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Razzo cinese, tra le traiettorie anche la Campania: "Restate a casa"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento