Salerno, la Lega nomina i dirigenti locali: "Stanchi della propaganda deluchiana"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Nominati i dirigenti cittadini di Salerno della Lega. Il coordinatore Rosario Peduto ha detto: "Abbiamo creato un coordinamento anzitutto tematico che permetterà al nostro partito, per le specifiche competenze messe a disposizione, di avviare e rafforzare nel tempo un percorso di vero insediamento sociale nel tessuto civico della nostra città. Vogliamo rappresentare una realtà politica assolutamente nuova, incisiva e credibile, che diventi collettore insostituibile delle istanze e - più spesso - del disagio di tanti nostri concittadini, stanchi oramai della vuota ed inconcludente propaganda deluchiana"

La squadra

Quindi ha concluso: "Ecco la nostra vera ambizione è quella di essere, ad un tempo, partito di lotta e di governo: di lotta senza quartiere ad un sistema che piega le attese dei salernitani agli interessi - esclusivi e dinastici - di una famiglia al potere; e di governo, di gestione cioe' di quei processi - politici, sociali e culturali - che devono portare, fin da ora, alla costruzione di una nuova idea di citta". Ecco i nomi dei dirigenti: Vincenzo Musto (politiche per la sicurezza e l'immigrazione), Francesco Di Renna (urbanistica, territorio e rapporti con enti locali), Fabiana Gattola (famiglia, politiche sociali e del lavoro), Guglielmo La Pastina (commercio e rapporti con categorie), Matteo Cucino (decoro urbano e qualita' della vita dei quartieri), Luigi Cerciello (terzo settore, associazionismo e volontariato) e Nunzia Pecci (sanità).

Torna su
SalernoToday è in caricamento