Lutto nel mondo forense: è morto l'ex procuratore generale di Salerno Lucio Di Pietro

Il giudice si è spento all'Ospedale del Mare di Napoli. Lascia la moglie e i figli Amedeo e Francesco, entrambi avvocati

Lutto nel mondo forense della Campania. Si è spento all’età di 75 anni il magistrato Lucio Di Pietro, tra i più attivi nel contrasto contro la camorra e il terrorismo.

La malattia

Il giudice era malato da tempo ed è deceduto all’Ospedale del Mare di Napoli dov’era ricoverato. Era in pensione dal 2015 dopo 48 anni di servizio e il suo ultimo incarico è stato come procuratore generale di Salerno. Lascia la moglie e i figli Amedeo e Francesco, entrambi avvocati.

Il caso

Di Pietro fu impegnato nell'inchiesta che portò all'arresto del noto conduttore Enzo Tortora, insieme al collega Felice Di Persia. Un errore giudiziario di cui si è sempre rammaricato e che ha fatto da contraltare a decine di inchieste contro i clan di Cutolo e Alfieri, contrapposti nella più sanguinosa guerra di camorra della storia. Lavorò anche agli assassinii all'interno del carcere di Poggioreale durante il terremoto del 23 novembre 1980, ordinati proprio da Cutolo.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Blitz dei Nas: chiuso lo stadio di Battipaglia, sigilli anche ad una palestra salernitana

  • Cronaca

    Stupro a Santa Teresa, nessuno sconto di pena per i due stranieri

  • Cronaca

    Piazza Vittorio Veneto, lavori di restauro per il Monumento ai Caduti

  • Cronaca

    Droga, armi e ricettazione a Sarno: in 4 nei guai, sequestrati veicoli, casa e una polizza di 500mila euro

I più letti della settimana

  • Ora legale: lancette in avanti, ecco quando

  • Botti al matrimonio, cavallo del carro funebre si spaventa e muore

  • Violenza davanti a un locale: 3 buttafuori contro un cliente

  • Pestaggio davanti al locale, parla la vittima: "Denuncerò i buttafuori"

  • Corruzione a Salerno: arrestati il direttore dell'Agenzia delle Entrate, l'imprenditore La Marca e un ex affiliato al clan Maiale

  • Pronuncia formule incomprensibili "contro" un bar e va via: perplessità in via Memoli

Torna su
SalernoToday è in caricamento