Cronaca

Addio all'ex portiere "Fulvietto" De Maio: i granata a Pescara con il lutto al braccio

Dopo l’esperienza come calciatore, durante la quale vinse lo scudetto “Berretti” nel 1969 quando l’allenatore era Mario Saracino, è stato per anni un opinionista in diverse emittenti televisive

La notizia è arrivata, nel pomeriggio, come un fulmine a ciel sereno: l’ex portiere della Salernitana Fulvio De Maio è volato in cielo dopo aver combattuto per anni contro un brutto male.

La carriera nei granata

"Fulvietto", così lo chiamavano amici e tifosi, difese la porta della Salernitana che nel 1969 vinse a Viareggio il Trofeo Dante Berretti con l’avvocato Giuseppe Tedesco alla presidenza. Nella finale con la Solbiatese, finita 6-4 ai rigori, parò due tiri dagli undici metri. Nel 1970 esordì in prima squadra ad appena sedici anni contro il Matera. In granata, tra campionato e Coppa Italia, ha collezionato 69 presenze tra il 1968 ed il 1978. Fulvio De Maio ha sempre voluto bene alla Salernitana, di cui ha poi continuato ad occuparsi come opinionista negli ultimi decenni.

Il messaggi di cordoglio

Lascia la moglie Silvana e i due figli che tanto amava. Numerosissimi sui social i messaggi di cordoglio e affetto da amici, colleghi, ultras e tanti salernitani che lo conoscevano e lo seguivano in tv. Addolorato il sindaco Vincenzo Napoli: "La morte di Fulvio De Maio addolora profondamente me e l'intera città di Salerno. "Fulvietto" era innamorato di Salerno fin da giovanissimo quando ha indossato la casacca della Salernitana. Una passione che ha ispirato il suo impegno politico e la sua attività di commentatore sportivo sempre grintoso come sul terreno di gioco. Ai familiari ed amici un abbraccio di fraterno cordoglio". Domani, in occasione della partita con il Pescara, la Salernitana - comunicano dalla società - giocherà lo ricorderà giocando con il lutto al braccio e proverà a dedicargli un risultato importante. 

Il ricordo dell'avvocato Michele Tedesco: "Ti voglio ricordare così, in prima fila per ricordare il Tuo Presidente, felice di poterci far rivivere le storie di calcio che solo Tu riuscivi a rendere epiche. Ti voglio ricordare entusiasta nell’organizzare la rimpatriata con i Tuoi compagni di squadra, nel Tuo modo inimitabile di sfottere tutti su tutto. Ti voglio ricordare ancora indomito nella nostra ultima telefonata di qualche giorno fa. Ti voglio bene amico mio". L'ex sindaco Aniello Salzano: "Fulvio Di Maio, per tantissimi semplicemente Fulvietto, ci ha lasciati. Un immenso dolore non solo per me. Ci ha lasciati alla vigilia di un appuntamento storico che anche lui aspettava da 23 anni e che avrebbe commentato con la sua solita simpatica verve. Mancherà a tutti noi e ai suoi estimatori, davvero moltissimi. Un abbraccio caro Fulvietto". L'avvocato Guglielmo Scarlato: "Autentico, appassionato , simpatico, arguto. Un amico che ti riempie la mente e il cuore. Abbiamo perso un pezzo importante della nostra storia non solo sportiva . Un abbraccio forte per tutta la sua famiglia. La reazione di Piero De Luca: "Un caro abbraccio alla famiglia di Fulvio De Maio. Se ne va un amico, un tifoso, uno sportivo vero, che ha indossato anche la gloriosa casacca granata. E’ una giornata triste per Salerno e tutta la comunità salernitana. Siamo certi che da lassù Fulvio continuerà a seguire i granata con lo stesso spirito con cui accompagnava ogni dopo partita la “sua” Salernitana".

I funerali

Le esequie saranno celebrate martedì 11 maggio, alle ore 11, presso il Duomo di Salerno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio all'ex portiere "Fulvietto" De Maio: i granata a Pescara con il lutto al braccio

SalernoToday è in caricamento