rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca

L'istituto Trani nega l'iscrizione ad un ragazzo diversamente abile

Nonostante la presentazione dei documenti, i genitori del ragazzo scoprono a pochi giorni dal suono della prima campanella che l’iscrizione del figlio al Trani non esiste. Delusione del ragazzo

Hanno presentato i documenti per trasferire loro figlio, adolescente e diversamente abile, dall'Itis Focaccia all'Istituto Trani. Il ragazzo, infatti, aveva espresso il desiderio di seguire alcuni suoi compagni di scuola presso l'Istituto Professionale Industria e Artigianato e la mamma ed il papà hanno tentato di accontentarlo. Nessuno, avrebbe potuto immaginare la delusione e il duro colpo rifilato allo studente.

Nonostante la presentazione dei documenti, infatti, i genitori del ragazzo hanno scoperto, solo a pochi giorni dal suono della prima campanella, che l’iscrizione del figlio al Trani non esiste. Motivazioni a riguardo, ancora oscure, da quanto è stato raccontato dalla madre dell'alunno che non potrà raggiungere i suoi amici. Una corsa contro il tempo, dunque, da parte dei genitori del ragazzo che, grazie alla sensibilità del dirigente scolastico del Focaccia, sono riusciti a reiscrivere il figlio nella classe dalla quale voleva essere trasferito.

Intanto, però, il ragazzo frequenterà la scuola senza l'insegnante di sostegno, necessaria per lui, ma non richiesta dal Focaccia a cui risultava che lo studente si sarebbe trasferito al Trani. Non solo la delusione di non essere stato accettato all'Istituto Professionale Industria e Artigianato, dunque, per l'alunno, ma anche il disagio di non poter frequentare il Focaccia, per ora, con il supporto di cui ha bisogno.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'istituto Trani nega l'iscrizione ad un ragazzo diversamente abile

SalernoToday è in caricamento