Cronaca

Salerno sarebbe “la città dei pazzi”? L'ira del presidente Cammarota

Cammarota: “Ho chiesto alla conferenza dei capigruppo di votare nel prossimo consiglio comunale del 17 aprile una mozione che difenda Salerno da accuse così infamanti anche in sede giudiziaria"

“Leggiamo su alcune testate nazionali spesso non gentili con la gente del sud che Salerno sarebbe “la città dei pazzi”, per cui un cittadino su tre sarebbe affetto da patologie degne di cura. Ovvero, ogni tre persone, una sarebbe …pazza. Tutto questo è inaccettabile”. Lo ha detto il presidente della Commissione Trasparenza del Comune di Salerno, Antonio Cammarota che incalza: “Un conto è criticare il potere o una classe politica di un territorio, ed è legittimo, tutt’altro è gettare fango sulla nostra terra e sulla nostra gente definendo la nostra la città dei pazzi, un’offesa che ricade su tutti noi”.

L'appello

“Ho chiesto alla conferenza dei capigruppo di votare nel prossimo consiglio comunale del 17 aprile una mozione che difenda Salerno da accuse così infamanti anche in sede giudiziaria. L’associazione La Nostra Libertà proporrà denuncia querela nei confronti di chiunque, senza fondamento scientifico, abbia offeso il nome e la città di Salerno”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salerno sarebbe “la città dei pazzi”? L'ira del presidente Cammarota

SalernoToday è in caricamento