menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Minacciava di morte e picchiava la madre per la droga: arrestato 27enne a Salerno

La donna veniva minacciata addirittura di morte con l’uso di coltelli da cucina e spesso veniva colpita con vari utensili dal figlio

Un ragazzo salernitano  di 27 anni è stato sottoposto agli arresti domiciliari dagli agenti della Polizia di Stato a seguito di un’ordinanza emessa dal Gip del tribunale di Salerno.

Il dramma 

Le indagini condotte dalla Squadra Mobile, coordinate dalla locale Procura, hanno consentito di accertare ripetuti episodi di violenza che il giovane, abituale assuntore di sostanze stupefacenti, avrebbe rivolto alla propria mamma, sottoponendola a violenze, vessazioni e minacce per farsi consegnare il denaro necessario per l’acquisto della droga. La donna veniva minacciata addirittura di morte con l’uso di coltelli da cucina e spesso veniva colpita con vari utensili dal figlio. In una circostanza, quest’ultimo gli ha puntato un coltello alla gola per farsi consegnare 100 euro necessari per l’acquisto dello stupefacente e l’avrebbe intimidita a tal punto da costringerla a scappare da casa. Il giudice, alla luce dei racconti di alcuni testimoni e delle ripetute denunce della vittima, ha accolto integralmente l’istanza formulata dal pm per l’applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari a carico del 27enne.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Vendita e Affitto

Bonus affitto 2021: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento