Cronaca

Nuovo Polo Riabilitativo "Da Procida": il placet della Fp Cgil

Sarà una struttura multidisciplinare dedicata all’approccio complessivo della persona affetta da lesioni midollari e/o cerebrali, in fase acuta e/o di stabilizzazione, con particolare attenzione ai bisogni assistenziali, terapeutico riabilitativi, che saranno trattati anche post dimissione ospedaliera

L’azienda ospedaliera Ruggi d’Aragona di Salerno ha deliberato l’approvazione del “Progetto di fattibilità tecnico economica del Polo di Riabilitazione” che sarà realizzato nella sede del presidio ospedaliero "Giovanni Da Procida", con un investimento di circa 20 milioni di euro.

Le caratteristiche

Il Polo riabilitativo sarà una struttura multidisciplinare dedicata all’approccio complessivo della persona affetta da lesioni midollari e/o cerebrali, in fase acuta e/o di stabilizzazione, con particolare attenzione ai bisogni assistenziali, terapeutico riabilitativi, che saranno trattati anche post dimissione ospedaliera. Sarà realizzato presso il Plesso Da Procida, dopo che lo stesso per un lungo periodo è stato utilizzato come Covid Hospital durante l’emergenza legata alla pandemia da Covid-19. La struttura garantirà esami e cure mediche in regime di ricovero ordinario, diurno e ambulatoriale, nonché la frequenza a iniziative di formazione/informazione, attività sportive, predisponendo un programma riabilitativo individuale.

Il commento 

Il segretario generale della Cgil Fp Antonio Capezzuto: “Come Funzione Pubblica Cgil di Salerno guardiamo con favore alle determinazioni intraprese dalla Direzione strategica dell’Azienda Ruggi, anche perché frutto delle rivendicazioni che da anni i Delegati della FP CGIL portano avanti per sostenere la centralità del Da Procida quale Polo Riabilitativo pubblico, unico nel suo genere in tutta la provincia di Salerno. L’investimento in approvazione fa parte di un percorso di potenziamento della riabilitazione volto a salvaguardare un servizio fondamentale per i cittadini/utenti bisognosi sempre più di un’assistenza riabilitativa all’altezza, soprattutto dopo un anno e mezzo di emergenza Covid che ha messo in ginocchio questo territorio. A seguito anche della pubblicazione del bando di concorso per 20 fisioterapisti continua quindi il percorso di rilancio della Riabilitazione salernitana e la FP CGIL continuerà a vigilare affinché i percorsi assunzionali e gli investimenti programmati vadano avanti spediti. Allo stesso tempo vanno sottolineati gli sforzi compiuti dagli operatori della Riabilitazione del Ruggi che tra mille difficoltà organizzative, soprattutto dopo il trasferimento presso la struttura di via San Leonardo durante il Covid, hanno continuato a garantire un’assistenza di qualità con dedizione e professionalità. La Fp Cgil, pertanto, continuerà a rivendicare il giusto riconoscimento delle professionalità interne e la valorizzazione del loro lavoro, continuando nel solco di una riabilitazione pubblica e al servizio dei cittadini”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo Polo Riabilitativo "Da Procida": il placet della Fp Cgil

SalernoToday è in caricamento