Salerno, nasce l'associazione "Buon Vivere - Lo Spazio del Sentire"

All'appuntamento sono intervenuti il presidente Dario Loffredo, le vice presidenti Alessandra Francese e Viviana Spirito, il deputato Pd Piero De Luca e il sindaco Vincenzo Napoli, oltre ai trenta soci fondatori

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Cultura, formazione, sostenibilità: sono questi i tre punti su cui nasce e si muoverà l'associazione “Buon Vivere – Lo spazio del sentire”, che ha aperto i  battenti sabato 7 dicembre, alle ore 11.30, nei locali di via Generale Gonzaga 20 a Salerno. All'appuntamento sono intervenuti il presidente Dario Loffredo, le vice presidenti Alessandra Francese e Viviana Spirito, il deputato Pd Piero De Luca e il sindaco Vincenzo Napoli, oltre ai trenta soci fondatori. “Da tempo, insieme a un gruppo di amici della società civile e del mondo delle professioni, pensavo di creare uno spazio aggregativo, aperto a tutta la cittadinanza, che aiutasse il capitale dei talenti di cui la città è ricca, a contribuire al miglioramento della qualità della vita nei nostri territori. La finalità non è vivere meglio, ma supportare la crescita di un tessuto urbano, contribuendo così a favorire la qualità della vita. Un luogo che fosse hub creativo e polo di riferimento in particolare per i giovani e le famiglie – spiega il presidente Dario Loffredo – L'associazione dovrà infatti essere un catalizzatore del sentire. Il nostro obiettivo è quello di promuovere l'inclusione dei cervelli che hanno voglia di valorizzare il bello e l'evoluzione della comunità. Per questo abbiamo scelto la parola “sentire” e non “ascoltare”, perché il sentire è intimamente connesso alle persone che sono animate dallo stesso orgoglio di appartenenza. Siamo riusciti a realizzare questa idea, certi che Salerno risponderà con entusiasmo alle nostre proposte e fiduciosi in quelle che siamo pronti a ricevere dai cittadini”. L'associazione lavorerà per il rilancio del patrimonio storico attraverso il recupero della memoria, coordinando eventi per la promozione della cultura; per la formazione, educando alla cultura digitale e dell'imprenditorialità e supportando istituzioni scolastiche e universitarie nella realizzazione di percorsi originali di alternanza scuola-lavoro; per la sostenibilità, attraverso iniziative green che possano valorizzare il verde pubblico e l'organizzazione di contest creativi per la progettazione di nuovi spazi, con un'attenzione particolare al supporto alla trasformazione digitale della città. Tra i progetti di “Buon Vivere – Lo spazio del sentire”, c'è il format Giraffe: “Sono animali che hanno i piedi ben piantati a terra, ma che sanno guardare in alto – sottolinea Loffredo – Ispirandoci simbolicamente a loro, abbiamo deciso di coinvolgere il mondo imprenditoriale con incontri mirati ai giovani, affinché questi possano conoscere dal di dentro il mondo delle professioni ed avvicinarvisi anche attraverso stage formativi”. In quest'ottica, l'associazione offrirà uno spazio alle testimonianze che, ispirando storie di eccellenza, possano indicare la strada e individuare le professioni di cui le aziende hanno oggi maggiormente bisogno. I professionisti che fanno parte dell'associazione (avvocati, architetti, commercialisti) saranno poi a disposizione dei cittadini per consulenze gratuite. Il primo appuntamento in calendario è per il 10 dicembre, quando si terrà il taglio del nastro della mostra dell'artista salernitano Eugenio Siniscalchi. Seguiranno corsi gratuiti di inglese per i bambini, presentazioni di libri, un corso di coach speaking per aiutare i più timidi a parlare in pubblico, incontri con il mondo delle professioni, laboratori teatrali affidati alle compagnie del territorio e una grande raccolta di solidarietà tra Natale e Capodanno. “Vogliamo essere incubatori di proposte – continua il presidente – e aiutare i cittadini a realizzarle. Non a caso il nostro slogan è: nello spazio di un'idea, il futuro prende forma”. L'associazione resterà aperta tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, dalle 17 alle 20, mentre il presidente sarà in sede due pomeriggi a settimana, il martedì e il venerdì, nella stessa fascia oraria.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento