Terremoto a Salerno Pulita, lascia Nicola Sardone: "Dimissioni irrevocabili"

L'amministratore unico ha comunicato la sua decisione, lo scorso venerdì, con una lettera inviata ai vertici di Palazzo di Città, che ora sono già al lavoro per nominare il successore

Nicola Sardone

Terremoto ai vertici di Salerno Pulita. Lo scorso venerdì, infatti, si è dimesso l’amministratore unico Nicola Sardone, attraverso una lettera inviata ai vertici del Comune, che, ora, dovranno nominare il successore. Nella missiva Sardone parlerebbe di “dimissioni irrevocabili” che sono giunte nonostante, formalmente, il suo incarico terminerà soltanto il prossimo lunedì.

Il giallo

Non si conoscono ancora le motivazioni che hanno spinto l'amministratore unico (entrato in servizio lo scorso mese di settembre) a farsi da parte.


L'intervento di Celano

Il consigliere comunale Roberto Celano (Forza Italia) si è rivolto al presidente della commissione trasparenza, Antonio Cammarota, "dopo aver appreso - scrive - delle improvvise dimissioni dell'Amministratore di Salerno Pulita, recentemente nominato alla guida della società partecipata. Ritengo doveroso che siano approfondite le motivazioni che hanno indotto Sardone, presentato come un esperto e come colui che avrebbe dovuto assicurare una svolta in termini di economicità ed efficienza del servizio, a rassegnare le dimissioni ed a rimettere il mandato nelle mani del sindaco. La sensazione che la Salerno Pulita abbia problemi di natura economica e finanziaria, mi spinge a chiedere di avviare degli incontri finalizzati a verificare quali motivi abbiano potuto indurre Sardone a rinunciare al prestigioso mandato conferitogli ed accettato solo da qualche mese. Appare anche ipotizzabile che la decisione sia stata indotta dalla impossibilità di assicurare ai cittadini un servizio quantomeno decente, a fronte di un costo esorbitante a carico dei contribuenti. Le chiedo, pertanto, di convocare la Commissione da Lei presieduta per ascoltare dal Presidente Sardone e dall’Assessore all’Ambiente Caramanno informazioni sulle condizioni economiche e finanziarie dell'Ente in questione e sulle difficolta di poter espletare efficientemente il servizio di spazzamento e raccolta". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La strage del Covid-19: muore nella notte 33enne incinta, Nocera piange Veronica

  • In arrivo nubifragi in Campania: le previsioni meteo per Salerno e provincia

  • Beccato alla guida senza mascherina: multato conducente in autostrada

  • Ospedale di Scafati, parla un paziente Covid: "Miracoli fatti in Campania? Qui mancano i caschi"

  • Lutto a Buonabitacolo: muore a 35 anni l'Appuntato Scelto Luca Ferraiuolo

  • Decreto del 4 dicembre: che cosa succederà a Natale, le indiscrezioni

Torna su
SalernoToday è in caricamento