Salerno Pulita, i sindacati scrivono al Comune: "Chiesti dati sui contratti e tamponi molecolari ai dipendenti"

Pressing delle organizzazioni sindacali Cgil, Cisl e Fiadel, con una nota inviata a sindaco, assessore all’Ambiente e assessore alle Partecipate

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Richiesta di dati sui contratti e tamponi molecolari per tutti i dipendenti di Salerno Pulita. Pressing delle organizzazioni sindacali Cgil, Cisl e Fiadel, con una nota inviata a sindaco, assessore all’Ambiente e assessore alle Partecipate. «Vogliamo conoscere i dati aziendali su straordinario, percorsi di carriera, accordi transattivi – spiega Angelo Rispoli, segretario della Fiadel Salerno – Un’azienda pubblica come Salerno Pulita non può essere oggetto di interpretazione singolare delle norme contrattuali. Ricordiamo che la normativa vigente impone per il periodo dell’emergenza Covid la costituzione del comitato aziendale. Pur apprezzando il primo screening sierologico sui lavoratori, chiediamo un controllo periodico attraverso il tampone molecolare a tutto il personale che si renda disponibile, con modalità eguali per tutti. Tale necessità deriva dalla preoccupazione che proprio tra loro possa insorgere un focolaio».

Torna su
SalernoToday è in caricamento