rotate-mobile
Cronaca

Salerno, è attraccata la nave "Aita Mari" con a bordo 172 migranti: presenti vescovo e prefetto

In moto la macchina dell’accoglienza sotto il coordinamento della Prefettura

E’ attraccata al molo 3 gennaio del porto di Salerno, intorno alle 8, la nave “Aita Mari” con a bordo 172 migranti, di cui 57 minori (tra cui 2 neonati), salvati nei giorni scorsi nel Mar Mediterraneo. In moto la macchina dell’accoglienza sotto il coordinamento della Prefettura. Presenti, fra gli altri, il Prefetto Francesco Russo e l'Arcivescovo Monsignor Andrea Bellandi. Operative le associazioni, i volontari, la protezione civile comunale, le forze dell’ordine.

Lo sbarco dell'Aita Mari (Foto G.Gambardella

Le reazioni e le indagini

"Siamo in grado - ha dichiarato il prefetto Russo  - di dare loro un'accoglienza molto dignitosa e anche idonea a dare una prima assistenza, non solo di carattere sanitario, ma anche di carattere umanitario". Dopo aver espresso la propria gratitudine verso tutte le istituzioni coinvolte in quello che rappresenta il 28esimo sbarco di migranti a Salerno, il prefetto spiega che la fase di identificazione avverrà "a Capitolo San Matteo e, poi, i nostri migranti saranno sistemati in una serie di strutture, sia i minori non accompagnati, sia i neonati o i piccolini con le mamme, sia tutti in strutture in parte della provincia di Salerno, in parte nelle altre province della Campania". Le 172 persone arrivano tutte dall'Africa, "parecchie arrivano dal Burkina Faso, altre dal Mali", aggiunge Russo che, quanto al loro stato di salute, precisa che "non ci hanno segnalato niente di particolare, ma è chiaro che noi faremo delle verifiche e l'ampio schieramento di medici e di personale lo dimostra chiaramente. L'Usmaf, che è la sanità marittima, sale a bordo perché è l'unica abilitata a salire a bordo e, poi dopo, ci saranno i controlli a catena".  "Lo sbarco è iniziato, stiamo guardando le situazioni mediche dal punto di vista della loro salute", ha sottolineato il questore, Giancarlo Conticchio, confermando che, "al momento, non ci vengono segnalate situazioni di criticità. Andremo a verificare dove sono stati soccorsi e, eventualmente, la presenza di scafisti tra questi. Ma, è un'ipotesi che faremo e valuteremo strada facendo". 

I minori giunti a Salerno a bordo dell'Aita Mari dovrebbero essere circa 55 e "la metà di loro - chiarisce l'assessore alle Politiche sociali del Comune Paola de Roberto - l'abbiamo già collocata nelle strutture dedicate, l'altra metà verrà allocata in via emergenziale in una struttura del Comune. Poi, in due o tre giorni, confidiamo di poter sistemare anche loro nella maniera più appropriata".  Quanto alle età, "non abbiamo ancora il dettaglio preciso, ma si presume che siano in una fascia d'età dai 13 anni in su", aggiunge l'esponente della Giunta comunale, sostenendo la necessità di "dare un nuovo futuro a questi ragazzi perchè non basta solamente assisterli in questa fase dello sbarco, ma bisogna seguire i loro percorsi in modo da garantire che abbiano il futuro più idoneo per ragazzi in erba come loro. Sono ancora piccoli, quindi hanno bisogno di una nuova vita e di nuova speranza". Al molo 3 Gennaio, è presente anche l'arcivescovo di Salerno, monsignor Andrea Bellandi, che sottolinea come "la nostra città è sempre in prima linea per accogliere, per cercare di rendere meno traumatico questo momento". "La Chiesa - prosegue - sulla scia di quello che anche il Papa ci dice, non può che essere sempre a favore di questi fratelli e queste sorelle che cercano qualcosa che sia meglio del posto da dove provengono. Dobbiamo fare ogni sforzo perchè sia garantito un futuro di sviluppo, di crescita, di felicità per questi bambini".

La Protezione Civile

Al lavoro, fin dalle 7 di questa mattina, anche i volontari del Nucleo Comunale di Protezione Civile guidati dal comandante Mario Sposito. Oltre ad aver garantito la loro presenza al momento dello sbarco, i volontari hanno lavorato per tutta la giornata all'allestimento della struttura di via dei Carrari per accogliere i migranti. 

I volontari della Protezione Civile

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salerno, è attraccata la nave "Aita Mari" con a bordo 172 migranti: presenti vescovo e prefetto

SalernoToday è in caricamento