Scoperta alcova del sesso a Salerno: fermata una giovane colombiana

Gli agenti della Squadra Mobile hanno fatto irruzione all'interno di un appartamento situato nella zona del porto, che è stato posto sotto sequestro. Nei guai anche un "cliente"

Nella notte tra il 1 e 2 giugno, gli agenti della Polizia di Stato della Squadra Mobile hanno effettuato diversi controlli nella zona portuale di Salerno, dove era stata segnalata la presenza di numerose persone che s’intrattenevano all’interno di uno stabile. 

Il blitz

Dopo una serie di appostamenti, i poliziotti hanno avuto il sospetto che, dentro all’appartamento in questione, occupato da una cittadina sud americana, si consumassero prestazioni sessuali a pagamento. Per questo, dopo aver fermato inizialmente tutti gli avventori, hanno fatto scattare l’irruzione. E così i "Falchi" hanno bloccato due persone, una di nazionalità colombiana di 23 anni che era in compagnia del suo cliente di nazionalità italiana, in attesa di consumare una prestazione sessuale. Nel corso della successiva perquisizione, gli agenti hanno rinvenuto e sequestrato circa 250 preservativi, flaconcini di gel massage oltre ad una somma di denaro, provento dell’attività illecita della giovane straniera. L’appartamento è stato posto sotto sequestro e messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa di ulteriori provvedimenti a carico dei responsabili. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La strage del Covid-19: muore nella notte 33enne incinta, Nocera piange Veronica

  • In arrivo nubifragi in Campania: le previsioni meteo per Salerno e provincia

  • Beccato alla guida senza mascherina: multato conducente in autostrada

  • Ospedale di Scafati, parla un paziente Covid: "Miracoli fatti in Campania? Qui mancano i caschi"

  • Lutto a Buonabitacolo: muore a 35 anni l'Appuntato Scelto Luca Ferraiuolo

  • Decreto del 4 dicembre: che cosa succederà a Natale, le indiscrezioni

Torna su
SalernoToday è in caricamento