menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maxi sequestro di funghi "cinesi" a Salerno: il blitz dei carabinieri

I militari del Nucleo Antifrode, dopo una segnalazione, hanno ritirato dal mercato della grande distribuzione circa 85 mila confezioni per un valore di 350 mila euro

Maxi sequestro di funghi “cinesi” a Salerno. Ben quarantotto tonnellate, circa 85 mila confezioni per un valore di 350 mila euro, sono stati rintracciati e bloccati dai carabinieri del Nucleo Antifrodi che hanno subito disposto il ritiro dal mercato del prodotto ancora presente sugli scaffali della grande distribuzione. I funghi erano contenuti in piccole confezioni su cui erano impresse ideogrammi asiatici. Le indagini sono partite dopo la segnalazione di un consumatore sul canale Desk Anticontraffazione on-line. In questo modo i militari dell’Arma sono potuti risalire all'azienda produttrice delle partite di funghi che dopo essere stati lavorati con la salamoia venivano confezionati in uno stabilimento italiano ed etichettati Made in Italy.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento