menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Salerno, perseguitata e picchiata dal marito, ma era tutto falso: il tribunale lo assolve

L'imputato, un cameriere di 41 anni di Salerno, è stato assolto dal tribunale giorni fa. Ora la donna rischia un'accusa per calunnia

Era finito a processo per stalking, denunciato dalla ex moglie. Ma il tribunale lo ha assolto. L'imputato, un cameriere di 41 anni di Salerno, è stato assolto dal tribunale giorni fa. Ora la donna rischia un'accusa per calunnia

La storia

L'indagine prende piede nel 2011, quando la coppia si separa. I due poi tornano insieme ed aprono un'attività commerciale. Poi arriva la seconda figlia e la seconda rottura, con denunce da parte di entrambi e messaggi via telefono. L'uomo si trasferisce a Londra dopo un pò e dai social scopre che la ex moglie ha intrapreso una nuova relazione. Due anni fa, l'uomo aveva chiesto alla moglie di vedere le figlie, ma la ex rifiuta quella richiesta e lo denuncia ai carabinieri, spiegando di essere stata picchiata dall'ex marito. Quando i militari giungono sul posto, non vi è alcun elemento che lascia pensare ad un'aggressione dell'uomo. Nè ci sono referti medici, con l'indagine poi proseguita, a dimostrare le ferite della donna, in questo caso subite dall'imputato. Nello sesso periodo, l'uomo si presenta in spiaggia, dove la donna è insieme alle bambine e al nuovo compagno. L'intento è di prendere le figlie, secondo un accordo preso in precedenza. Ma anche stavolta volano parole grosse e scoppia l'ennesima discussione, dopo il diniego, il secondo, della donna. Anche questo episodio finisce oggetto di una denuncia ai carabinieri, ma questa volta per stalking. E di aggressione, perchè la donna denuncia nuovamente di essere stata aggredita dall'ex, con uno schiaffo. A scagionare l'uomo ci pensano però le persone presenti in spiaggia, testimoni oculari, che parlano solo di una discussione accesa senza aggressione. Nella sentenza, il giudice ha dichiarato inattendibile la donna, che non ha portato elementi di riscontro alle sue accuse. Così come i messaggi ricevuti dall'ex marito, che non contengono toni che invece erano stati riferiti in denuncia. L'uomo è stato assolto, mentre la donna, ora, rischia un'imputazione per calunnia

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ordinanze e zone: Speranza ha firmato, la Campania da lunedì è rossa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento