Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Coltellate alla ex, trovata insieme ad un altro uomo: condanna definitiva per infermiere

I fatti risalgono al 24 aprile 2019, quando in via Allende l'uomo perse il controllo, accoltellando la sua ex, una donna romena di 39 anni, trovata in compagnia di un altro uomo

Accoltellò al cuore l’ex compagna, la Cassazione ha confermato - con il deposito della motivazione pubblica qualche giorno fa - nei riguardi dell'infermiere dell'ospedale “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona”. L'imputato, 67enne di Pontecagnano, aveva fatto ricorso alla Suprema Corte per motivi tecnici, legati a circostanze sulle quali la difesa non aveva trovato condivisione, dopo la decisione della Corte d'Appello. In quel caso, la sentenza era stata di 6 anni e 10 mesi. 

La storia

In primo grado la condanna era stata di 9 anni e mezzo, per l'accusa di tentato omicidio. I fatti risalgono al 24 aprile 2019, quando in via Allende l'uomo perse il controllo, accoltellando la sua ex, una donna romena di 39 anni, trovata in compagnia di un altro uomo. L'imputato si avvicinò alla donna e dopo un alterco affondò la lama nel petto della donna, rea di non voler più continuare quella storia che li aveva uniti tempo prima. Ad intervenire nell’immediato fu un carabiniere libero dal servizio che allertò anche i soccorsi. La donna fu trasferita in gravi condizioni al vicino pronto soccorso del Ruggi dove per ore lottò contro la morte. L'uomo fu invece arrestato e trasferito in carcere. La condanna nei suoi riguardi è ora diventata definitiva

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coltellate alla ex, trovata insieme ad un altro uomo: condanna definitiva per infermiere

SalernoToday è in caricamento