menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Caretta Caretta intrappolata in una rete a strascico nel golfo di Salerno: salvata

Alessandra: questo il nome dato alla 130esima tartaruga salvata in 8 anni di attività dal centro Tartanet

Una caretta caretta di 70 centimentri era rimasta intrappolata in una rete a strascico nel golfo di Salerno: è stata tratta in salvo e si trova ora nella stazione zoologica Anton Dhorn di Napoli, dove riceverà tutte le cure necessarie. I responsabili dell'Area Marina Protetta di Punta Campanella hanno spiegato che le tartarughe in inverno, a causa delle basse temperature del mare, sono intorpidite e stazionano sui fondali, finendo a volte impigliate nelle reti a strascico.

Quando la temperatura dell’acqua sarà diventata più mite, la Caretta Caretta tornerà in mare. Alessandra: questo il nome dato alla 130esima tartaruga salvata in 8 anni di attività dal centro Tartanet.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento