menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rischia di annegare in mare ad Eboli, operaio muore in ambulanza

Dopo 10 minuti di manovre di salvataggio, il marocchino, Jassin Bolila, aveva espulso l'acqua dai polmoni: era stato quindi condotto verso l'ospedale di Eboli. Ma, durante il trasporto, a causa di alcune complicazioni alle vie respiratorie, è morto

Tragedia ad Eboli: un marocchino era disperso in mare al largo della litoranea. Due connazionali che, insieme a lui, si erano concessi un tuffo, hanno lanciato immediatamente l'allarme: sul posto l'intervento dei carabinieri di Santa Cecilia e dei vigili del fuoco. Proprio l'elicottero dei caschi rossi, lo ha localizzato tra le onde: l'uomo, Jassin Bolila, operaio del '76, è stato recuperato dalla Capitaneria di Porto.

Dopo 10 minuti di manovre di salvataggio, il marocchino ha espulso l'acqua dai polmoni. I sanitari del 118, dunque, lo hanno condotto verso l'ospedale di Eboli. Ma, durante il trasporto, a causa di alcune complicazioni, purtroppo è morto. Per l'uomo, residente a Giffoni Valle Piana, non c'è stato nulla da fare.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento