menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Velista rischia di annegare, salvato dai bagnini del lido del carabiniere

Un velista 38enne era sulla sua barca a vela nei pressi del lido del carabiniere ed è caduto in acqua con una corda attorcigliata alla caviglia. E' stato salvato dai bagnini dello stabilimento balneare

Paura nel pomeriggio a Salerno nelle acque antistanti il lido del carabiniere. Intorno alle 16 e 30 un velista, G. G., 38 anni, salernitano, era a bordo della sua piccola barca a vela quando, probabilmente per una distrazione, è caduto in acqua con una corda della sua barca attorcigliata attorno ad una caviglia. La stessa barca ha cominciato ad affondare, rischiando di trascinare il giovane sott'acqua.

Il giovane è tuttavia riuscito a chiamare aiuto e cinque persone, tra carabinieri e bagnini della ditta Progetto 2000, che prestano servizio presso il lido del carabiniere, si sono prontamente attivate per soccorrere l'uomo, due sul pattino e tre a nuoto. Il mare era anche mosso a causa del vento ma nonostante ciò i soccorritori hanno raggiunto il giovane e lo hanno ricondotto sulla terraferma. Le condizioni del velista non desterebbero preoccupazioni. In seguito, grazie all'aiuto di altri due bagnini di uno stabilimento attiguo, il personale del lido del carabiniere è riuscito anche a recuperare la barca a vela.

 

 

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Razzo cinese, tra le traiettorie anche la Campania: "Restate a casa"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento