Suicidio a San Gregorio Magno, 48enne si spara al cuore

A rinvenire il cadavere è stato il padre, che, non riuscendo a sentire il figlio, si è recato presso la sua abitazione per avere notizie. L'uomo di professione faceva l'autista ed era conosciuto in tutta la comunità

Dramma nel pomeriggio di oggi a San Gregorio Magno, dove un uomo di 48 anni, di professione autista, si è tolto la vita sparandosi un colpo di fucile al cuore. A rinvenire il cadavere è stato il padre, che, non riuscendo a sentire il figlio, si è recato presso la sua abitazione per avere notizie. Ma, una volta giunta sul pozzo, lo ha trovato in una pozza di sangue. Su quanto accaduto indagano i carabinieri della locale stazione. Ignoti i motivi che hanno spinto il 48enne a compiere l’insano gesto. Sotto choc i familiari e l’intera comunità.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma tra le due Nocera, giovane geometra si toglie la vita

  • Eboli, sequestrata una macelleria: il proprietario tenta di aggredire i carabinieri

  • Via Pietro del Pezzo: rissa in pizzeria, intervengono i carabinieri

  • Ultras Salernitana a lutto: è morto Antonio Liguori

  • Settecentomila lettere in partenza dall'Agenzia delle Entrate

  • Delitto di Baronissi, l'imputato "cosciente ma con disturbi della personalità"

Torna su
SalernoToday è in caricamento