San Marzano, abusi edilizi e d'ufficio: rischiano processo in 24

Abusi edilizi, pratiche alterate e permessi rilasciati senza i dovuti pareri: 24 persone a San Marzano sul Sarno rischiano il processo. Tre di queste hanno rivestito ruoli di dirigenza al Comune

Abusi edilizi, pratiche alterate e permessi rilasciati senza i dovuti pareri: 24 persone a San Marzano sul Sarno rischiano il processo. Tre di queste hanno rivestito ruoli di dirigenza al Comune. La richiesta di rinvio a giudizio reca la firma del sostituto procuratore presso il tribunale di Nocera Inferiore, Roberto Lenza. L’indagine fu condotta carabinieri del comandante Antonio Loffredo tra il 2013 e il 2015. Le accuse sono di abuso edilizio e d’ufficio in concorso, oltre ad illeciti in materia di licenze edilizie. In particolare, le indagini parlano di irregolarità per variazioni di destinazione d’uso, realizzazione di fabbricati da adibire a case con pertinenze agricole, manufatti in aree soggette a vincoli paesaggistici, con pareri concessi in maniera illegale. E ancora: alcune date di progetti risulterebbero alterate, così come l’attestazione di lavori e opere già eseguiti ma di fatto mai realizzati, oltre all’assenza di pareri della soprintendenza per costruire in zone vincolate. Diverse le pratiche d’ufficio che finirono nel mirino della magistratura, così come i permessi. In questo caso, vengono contestate le condotte - nelle vesti di istigatori - anche dei rispettivi proprietari e committenti. I controlli dei carabinieri si concentrarono sulle procedure svolte dall’ufficio tecnico del Comune, con acquisizione di pratiche, ampliamenti e adeguamenti di abitazioni, sottotetti, garage e costruzioni. In quella sede, il giudice valuterà le singole posizioni e le richieste degli indagati, decidendo per il rinvio a giudizio o per il proscioglimento.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente a Baronissi: morto un 21enne, un arresto per guida in stato di ebbrezza

  • Agropoli, rubata la salma di Pasquale Picariello: familiari sotto choc

  • Incidente mortale a Baronissi, il ragazzo che guidava interrogato dal gip: "Non ricordo nulla"

  • Via Pietro del Pezzo: rissa in pizzeria, intervengono i carabinieri

  • Delitto di Baronissi, l'imputato "cosciente ma con disturbi della personalità"

  • Droga tra Agro e Irno, 14 arresti: uno dei fornitori vicino al clan Fezza - D'Auria

Torna su
SalernoToday è in caricamento