Accoltellò ragazzo che aveva rubato un cellulare: chiesto il processo

Il fatto avvenne il 5 marzo scorso. Dopo la perizia per verificare la pericolosità del coltello, la procura di Nocera nel corso del prosieguo dell’inchiesta sul ferimento ha presentato la richiesta di processo a carico di un diciottenne

La procura chiede il processo con rito immediato con l’accusa di tentato omicidio a carico di C.M. , l’accoltellatore di S.G., raggiunto da un fendente che solo per caso non uccise la vittima. Dopo la perizia per verificare la potenziale pericolosità del coltello e accertare se questo fosse in grado di uccidere, la procura di Nocera Inferiore nel corso del prosieguo dell’inchiesta sul ferimento ha presentato la richiesta di processo a carico del diciottenne, con la prima ipotesi investigativa che lo accusava di lesioni gravi e ora la richiesta arrivata ad ipotizzare il tentativo omicida. Il fatto avvenne il 5 marzo scorso. Il giovane si recò dalla vittima, accusandolo di aver rubato il cellulare ad un ragazzino nella villa comunale di San Marzano. La discussione degenerò presto in una colluttazione, con il 18enne che - a suo dire - si difese dall'aggressione di quella che poi diventerà la vittima, accoltellandolo. Colpì anche il padre, intervenuto per separare i due

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma tra le due Nocera, giovane geometra si toglie la vita

  • Eboli, sequestrata una macelleria: il proprietario tenta di aggredire i carabinieri

  • Via Pietro del Pezzo: rissa in pizzeria, intervengono i carabinieri

  • Ultras Salernitana a lutto: è morto Antonio Liguori

  • Settecentomila lettere in partenza dall'Agenzia delle Entrate

  • Allaccio abusivo all'energia elettrica: torna libero il titolare del "Giardino degli Dei"

Torna su
SalernoToday è in caricamento