San Marzano, coltellate per il furto di un cellulare: condannato

Per il reato di tentato omicidio, è stato condannato a 4 anni e 10 mesi di reclusione C.M. , 18enne di San Marzano sul Sarno

Accoltellò un ragazzo di 25 anni e poi il padre della vittima, subito dopo, che provò a sedare quell’aggressione. Per il reato di tentato omicidio, è stato condannato a 4 anni e 10 mesi di reclusione C.M. , 18enne di San Marzano sul Sarno.

L'aggressione 

I fatti risalgono ai primi giorni del marzo scorso. Il ragazzo si era diretto da S.G.  per accusarlo del furto di un cellulare. Diverse ore prima, C.M. aveva notato S.G. prelevare un telefono dall’interno di una villa. L’aggeggio pare fosse caduto dalla tasca di un ragazzino. Fu il 18enne ad avvicinarsi al ragazzo, spiegando di aver potuto recuperare il telefono, in quanto conosceva chi lo aveva preso. Ma quando C.M. andò da quel giovane, S.G. gli avrebbe risposto di farsi gli affari suoi. Da lì l’aggressione, con il ragazzo a colpire all’addome con un coltello il 25enne. Il padre di quest’ultimo, nell’intervenire, fu a sua volta colpito, ma in maniera superficiale. Per il giovane imputato, la procura aveva chiesto una pena di 10 anni. La sentenza è stata emessa dal gup Gustavo Danise, al termine del rito abbreviato. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Agropoli, rubata la salma di Pasquale Picariello: familiari sotto choc

  • Incidente mortale a Baronissi, il ragazzo che guidava interrogato dal gip: "Non ricordo nulla"

  • Via Pietro del Pezzo: rissa in pizzeria, intervengono i carabinieri

  • Delitto di Baronissi, l'imputato "cosciente ma con disturbi della personalità"

  • Allaccio abusivo alla rete Enel: arrestato il titolare de "Il Giardino degli Dei H24"

  • Morte di Melissa La Rocca, le parole della sua prof a una settimana dalla tragedia

Torna su
SalernoToday è in caricamento