Pazzo di gelosia, picchiava e insultava la fidanzata: 26enne finisce sotto processo

Quando il ragazzo fu denunciato, i carabinieri gli trovarono in tasca anche una pistola calibro otto a salve senza tappo rosso e un tirapugni. Circostanza, per la quale, dovrà rispondere con un secondo capo d'imputazione

Picchiava la compagna più volte, ora finisce a processo. E' la sorte decisa per un ragazzo di 26 anni, di San Marzano sul Sarno, raggiunto da una richiesta di rinvio a giudizio per aver costretto con intimidazioni, minacce e molestie, la sua ex ragazza

Le accuse

Il ragazzo aveva cominciato a perseguitarla dopo essere stato mollato dalla vittima. Uno stato di gelosia forte e pericoloso aveva fatto si che la ragazza diventasse bersaglio di insulti e maltrattamenti, fino ad un'aggressione consumata a suon di pugni e schiaffi. Cinque giorni di prognosi furono, invece, registrati per la vittima, con una visita all'ospedale di Sarno. Era il 2019. Quando il ragazzo fu denunciato, i carabinieri gli trovarono in tasca anche una pistola calibro otto a salve senza tappo rosso e un tirapugni. Circostanza, per la quale, dovrà rispondere con un secondo capo d'imputazione

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La strage del Covid-19: muore nella notte 33enne incinta, Nocera piange Veronica

  • In arrivo nubifragi in Campania: le previsioni meteo per Salerno e provincia

  • Beccato alla guida senza mascherina: multato conducente in autostrada

  • Ospedale di Scafati, parla un paziente Covid: "Miracoli fatti in Campania? Qui mancano i caschi"

  • Lutto a Buonabitacolo: muore a 35 anni l'Appuntato Scelto Luca Ferraiuolo

  • Decreto del 4 dicembre: che cosa succederà a Natale, le indiscrezioni

Torna su
SalernoToday è in caricamento