menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lettere anonime contro i carabinieri: assolto l'ex sindaco a San Marzano

Sullo sfondo del dibattimento vi era il contenuto di una lettera calunniatoria verso i carabinieri di San Marzano

Lettere anonime contro l'ex sindaco Francesco Grimaldi e i carabinieri di San Marzano sul Sarno: il tribunale ha assolto dall'accusa di calunnia Adolfo Canzio, 72enne di San Marzano sul Sarno, anch'egli ex sindaco. Era difeso dai legali Carlo De Martino e Antonio Langella

La storia

Sullo sfondo del dibattimento vi era il contenuto di una lettera calunniatoria verso i carabinieri di San Marzano. Le altre due non sono finite nel processo, ed erano invece indirizzate ad amministratori, funzionari e all'ex sindaco Grimaldi. Secondo le indagini dell'epoca, a Canzio fu attribuito il contenuto di quella lettera, dopo un'intercettazione legata ad un'altra attività investigativa. Lettere ed esposti che sarebbero stati poi inviati un anno dopo, a firma di "Nicola Garibaldi". In queste lettere anonime, l’estensore accusava Grimaldi di aver commesso abusi di ufficio, peculato, corruzioni ed altro in combutta con alcuni carabinieri e dipendenti comunali. Accuse del tutto false. Canzio rispondeva di calunnia, ma è stato assolto perchè il fatto non costituisce reato. Con il deposito della sentenza, si comprenderà il ragionamento fatto dal tribunale al termine del dibattimento. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento