rotate-mobile
Martedì, 5 Luglio 2022
Cronaca San Marzano sul Sarno

Geloso della moglie, la donna usciva solo se accompagnata: condannato

L'imputato, un 47enne dell'Agro, avrebbe obbligato la moglie a non uscire più di casa, neanche per fare la spesa, finendo per spiarla con dei microfoni installati nel bagno

Troppo geloso della moglie, viene condannato ad un anno di reclusione, con il rito abbreviato, per maltrattamenti e stalking. L'imputato, un 47enne dell'Agro, avrebbe obbligato la moglie a non uscire più di casa, neanche per fare la spesa, finendo per spiarla con dei microfoni installati nel bagno. In un caso, arrivò a rivendicare presunti tradimenti, "provati" da elementi che lui stesso avrebbe raccolto, spiandole sul telefono. 

Le accuse 

Gli atteggiamenti violenti dell'uomo si sarebbero manifestati anche durante il quotidiano. Come quando rovesciò la tavola apparecchiata, dinanzi alle figlie, perchè non avrebbe gradito quanto preparato dalla moglie. O quando minacciò di dare fuoco alla casa, aprendo il gas, dopo che il padre della vittima era intervenuto per sedare l'ennesima lite. La donna fu privata anche delle cihavi della macchina, per essere costretta poi ad uscire di casa, solo in compagnia del marito. Poi la scoperta dei microfoni, installati in tutta casa per spiarla, e denunciati ai carabinieri. La stessa sarebbe stata anche picchiata più volte, davanti ai figli. Prima della denuncia, la donna avrebbe provato a resistere, per salvare la relazione, senza successo. Poi la denuncia, che segnò un punto di rottura tra i due e l'avvio di un'indagine, da parte della procura di Nocera Inferiore, conclusa giorni fa con una condanna per l'imputato.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Geloso della moglie, la donna usciva solo se accompagnata: condannato

SalernoToday è in caricamento