Affrontò il bandito durante una rapina, lui gli sparò con un fucile: chiesto il processo

Rischia il processo con l’accusa di rapina aggravata e tentato omicidio, per l’irruzione armata effettuata all’interno di un bar, un 61enne noto alle forze dell’ordine, residente nel napoletano

Rischia il processo con l’accusa di rapina aggravata e tentato omicidio, per l’irruzione armata effettuata all’interno di un bar, un 61enne noto alle forze dell’ordine, residente nel napoletano. L’uomo, originario di Ottaviano, detenuto per altro, dopo la conclusione delle indagini preliminari, attende ora l’udienza preliminare fissata davanti al gup del tribunale di Nocera Inferiore. I fatti risalgono al sei febbraio 2017, secondo le accuse, quando l’imputato si presentò armato, imbracciando un fucile all’interno del bar “La rotonda”, a San Marzano sul Sarno. Una volta entrato, puntò convinto l’arma contro i dipendenti dell’esercizio, per farsi consegnare l’incasso in contanti. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il raid

Mentre l’uomo svuotava la cassa, la donna si allontanò spaventata. Il ragazzo, invece, con una mossa fulminea, provò a strappare il fucile dalle mani del rapinatore. Un’azione che spinse lo stesso ad esplodere un colpo, che non ebbe conseguenze. Il giovane ne uscì illeso, ma quella circostanza è costata all’uomo anche l’accusa di tentato omicidio. Dopo aver arraffato 500 euro in contanti circa, il rapinatore scavalcò maldestramente il bancone e tentò di prendere altro, quando fu colpito alla testa dallo stesso ragazzo, con il lancio di un oggetto. Quest’ultimo si diede poi alla fuga. Lo stesso fece il rapinatore, che un secondo dopo scappò via dall’esercizio pubblico, in sella ad uno scooter. Sull’episodio indagarono i carabinieri del reparto territoriale di Nocera Inferiore, che acquisirono le immagini di sorveglianza di una telecamera del bar, poi diffuse in un secondo momento, grazie alle quali fu ben ricostruita la dinamica della rapina. L’uomo  indossava un cappello e una felpa di colore grigio, ma aveva il volto scoperto. E’ accusato anche di detenzione di arma da fuoco in luogo pubblico. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni 2020 in Campania: lo spoglio e i risultati/La diretta

  • Si laurea a 20 anni con Lode in Ingegneria Informatica: targa per un salernitano

  • Inizio dell'anno scolastico: 1° campanella il 28 settembre in altri 7 comuni salernitani

  • "Oggi voti? Certo, dopo il matrimonio mi reco al seggio": curiosità a Sassano per gli "sposi elettori"

  • Elezioni amministrative 2020: la diretta dello spoglio, i risultati

  • Elezioni regionali 2020: ecco chi è mister preferenze a Salerno città, i più votati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento