San Matteo 2014: si entra nel vivo dei festeggiamenti, il programma

Dopo la celebrazione eucaristica e la benedizione del Braccio del Santo che si è tenuta presso la Casa Circondariale di Fuorni, l'omaggio floreale in piazza Portanova: conto alla rovescia per la processione

Si entra nel vivo nei festeggiamenti del Santo Patrono di Salerno, l'Apostolo Matteo. Dopo la celebrazione eucaristica e la benedizione del Braccio del Santo che si è tenuta presso la Casa Circondariale di Fuorni, dove l'arcivescovo monsignor Luigi Moretti ha ricordato che "chiunque è amato da Dio" e il cappellano del Carcere don Rosario Petrone ha invitato tutti a pregare per i detenuti, l'11 settembre, in piazza Flavio Gioia, c'è stato l'omaggio Floreale a San Matteo. In collaborazione con i vigili del fuoco e la parrocchia di San Pietro in Camerellis, quindi, è stata deposta la corona in onore dell'Apostolo.

Venerdì 12 settembre, in Cattedrale, alle ore 18:45, al via la novena per San Matteo. Il 18 settembre, poi, al via al Duomo il Triduo Solenne con la santa messa alle ore 19, per la Giornata della Fede. Il giorno dopo e quello successivo, alla stessa ora, la Giornata della Speranza e la Giornata della Carità, al termine della quale si tiene la processione del Braccio di San Matteo dal Duomo alla Cripta. Il 21 settembre è il giorno del Santo Patrono: dalle ore 7 alle 9, le messe alternate al Duomo e nella Cripta, alle 10:30 la Solenne Pontificale presieduta dall'arcivescovo Moretti e alle 16:30, nella Cripta, la santa messa e la promessa dei portatori.

Alle ore 18, dunque, la solenne processione: le statue di San Matteo, San Giuseppe, San Gregorio VII e dei Santi Martiri Salernitani saranno seguite da un fiume di fedeli, accompagnati dalla banda Città di Pellezzano. Precisamente, la processione partirà da via Duomo per proseguire per via Mercanti, piazza Portanova, Corso Vittorio Emanuele, via Cilento, Corso Garibaldi, via Roma, largo Ragno, via Portacatena, via Da Procida, quindi via Mercanti e di nuovo via Duomo: al termine del corteo religioso, la città verrà affidata al suo Patrono e sarà celebrata la santa messa nella Cripta. Novità di quest'anno, come annunciato dalla Curia, niente inchini, più preghiere e meno applausi. Attesa, come da tradizione, una folta partecipazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La strage del Covid-19: muore nella notte 33enne incinta, Nocera piange Veronica

  • In arrivo nubifragi in Campania: le previsioni meteo per Salerno e provincia

  • Beccato alla guida senza mascherina: multato conducente in autostrada

  • Ospedale di Scafati, parla un paziente Covid: "Miracoli fatti in Campania? Qui mancano i caschi"

  • Lutto a Buonabitacolo: muore a 35 anni l'Appuntato Scelto Luca Ferraiuolo

  • Decreto del 4 dicembre: che cosa succederà a Natale, le indiscrezioni

Torna su
SalernoToday è in caricamento