Cronaca Duomo

San Matteo 2016: il programma dei festeggiamenti, cresce l'attesa

Il 21, giorno della festa, verranno celebrate in Cattedrale messe ogni ora, dalle ore 6.30 fino alle 9.30 e alle 10.30 vi sarà la Solenne Ponteficale Giubulare. La sera, alle 18.30, prenderà il via la processione

Al via i festeggiamenti per il Patrono di Salerno, San Matteo. Dopo il pellegrinaggio della statua in alcune parrocchie cittadine, l'arcivescovo di Salerno-Campagna-Acerno, monsignor Luigi Moretti, si accinge a portare la sua benedizione con il Braccio di San Matteo il 14 settembre, alle ore 10, presso il Carcere di Fuorni. A seguire, il 16 settembre, sempre alle 10, nell'ospedale Ruggi, il 17 alle 12 presso Casa Nazareth, e il 20 settembre sarà presso la Guardia di finanza, nella chiesa di San Giorgio. 

In Cattedrale, alle ore 19, poi, dopo la celebrazione per gli artisti e le ordinazioni diaconali dei giorni scorsi, oggi, 13 settembre, si celebra la messa per gli sportivi, mentre il 14 quella per le famiglie. Il 15 settembre, quindi, si terrà l'adorazione eucaristica dalle 9 alle 18, per l'apertura, a Genova, del congresso eucaristico e alle ore 20, in piazza Flavio Gioia, torna l'omaggio floreale per il Santo. Il 16 settembre è la volta della celebrazione per i portatori, il 17 quella per i cori, mentre il 18 c'è la giornata di sensibilizzazione per i terremotati. Ancora, il 19 settembre è in programma l'incontro con Antonio Mazzi, profeta e testimone di misericodia. Intanto, nell'atrio del Duomo, stasera e poi il 16, il 17, il 18, il 19 e il 20 settembre, alle ore 21,  musica e spettacoli si susseguiranno per far sentire ancor di più il clima di festa. Il 21, dunque, giorno della festa, verranno celebrate in Cattedrale messe ogni ora, dalle ore 6.30 fino alle 9.30 e alle 10.30 vi sarà la Solenne Ponteficale Giubulare. La sera, alle 18.30, prenderà il via dal Duomo la solenne processione. Cresce l'attesa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Matteo 2016: il programma dei festeggiamenti, cresce l'attesa
SalernoToday è in caricamento