menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un momento della cerimonia (Foto G.Gambardella)

Un momento della cerimonia (Foto G.Gambardella)

Tanti fedeli alla festa della traslazione delle spoglie di San Matteo

La proposta di don Marco Senatore: "Diventi il compleanno della città di Salerno". Presenti alla cerimonia religiosa l'arcivescovo Luigi Moretti, il vescovo di Vallo della Lucania Ciro Miniero e quattro sindaci della provincia

Si è svolta, ieri sera, la celebrazione della Messa solenne per la festa della traslazione delle spoglie di San Matteo dal Santurio della Madonna del Granato, antica cattedrale di Capaccio-Paestum, alla città capoluogo. I devoti dell’evangelista, come ogni anno, si sono ritrovati in piazza Portanova e hanno accompagnato il braccio di San Matteo, l’antico reliquiario che custodisce parte delle spoglie del patrono, verso la Cattedrale tra la musica della banda, la luce di centocinquanta torce accese e il suono a distesa delle campane del duomo.

Presenti alla cerimonia religiosa, presieduta dall’arcivescovo Luigi Moretti e concelebrata dal vescovo di Vallo della Lucania Ciro Miniero, hanno partecipato anche i sindaci di quattro comuni (Ascea-Velia, Rutino, Capaccio e Casal Velino), il vice sindaco di Salerno Eva Avossa, il prefetto Salvatore Malfi e il questore Pasquale Errico. In prima fila anche i portatori della statuda del Santo Patrono. “Oggi celebriamo – ha affermato Moretti – il compimento della missione che Gesù ha affidato agli apostoli: andate in tutto il mondo e fatemi conoscere. La missione di Matteo è proprio quella di annunciare, col Vangelo e con la testimonianza, che colui che Dio ha costituito come Messia e Signore, il Padre l’ha resuscitato”.

Particolarmente soddisfatto per la folta presenza di fedeli il parroco del Duomo don Michele Pecoraro: “Vorremmo che la data del 6 maggio corrispondesse al compleanno della città di Salerno, di cui San Matteo è vanto, forza, fede e amore”.   

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Razzo cinese, tra le traiettorie anche la Campania: "Restate a casa"

social

Dopo il "Zitt!" arriva la festa anche per Raffaele il Vikingo

social

Salerno: apre "Osteria di Pescheria", "Pizzicorio" diventa anche bar

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento