San Valentino, litigano all'incrocio poi li investe: condannato

Per questo episodio, risalente al maggio scorso e avvenuto tra Sarno e San Valentino Torio, il giudice ha condannato a 2 anni di reclusione un ragazzo di 27 anni. P.P. le sue iniziali

Tutto era nato da un diverbio legato a ragioni di viabilità stradale. Poi aveva ingranato la marcia e rincorso una coppia per tamponarla volontariamente. Riuscendoci. Per questo episodio, risalente al maggio scorso e avvenuto tra Sarno e San Valentino Torio, il giudice ha condannato a 2 anni di reclusione un ragazzo di 27 anni. P.P. le sue iniziali. Quel giorno la coppia viaggiava su di un ciclomotore: la ragazza riportò escoriazioni al braccio destro mentre peggiore fu la sorte del ragazzo, che si fratturò la tibia e il perone. La prognosi fu di oltre 40 giorni. I due furono trasferiti con urgenza all’ospedale.

Il litigio e l'investimento

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La discussione tra la coppia e il giovane, che guidava una Fiat 500, era legata a futili motivi e cominciata nei pressi di una palestra. Il ragazzo aveva inveito contro un’anziana che attraversava la strada. Il rimprovero del motociclista aveva, poi, generato una discussione tra questi ultimi due. Tra i due si era consumata anche una breve aggressione fisica. Poi entrambi si erano rimessi in viaggio, ma P.P. decise di inseguire la motocicletta, arrivando fino a via Sarno, dove speronò il mezzo con in sella l’uomo e la ragazza. Il 27enne fu identificato solo dopo tempo, con una denuncia a piede libero e un’accusa di tentato omicidio. La sentenza è stata emessa dal Gup Luigi Levita, del tribunale di Nocera Inferiore, che ha sospeso la pena per il ragazzo. E derubricando l’accusa iniziale in lesioni volontarie: «La ricostruzione dei fatti ha fatto emergere - si legge nelle motivazioni - soltanto un chiaro intento lesivo da parte dell’imputato, connesso ad una banale lite stradale».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimbo con la febbre: la mamma non aspetta il tampone e lo porta in ospedale, entrambi positivi

  • Incidente a Olevano: troppo gravi le ferite, muore 43enne

  • Covid-19: positivo anche un vigile collegato ai casi di Pontecagnano, sospetto di contagio a Cava

  • Covid-19: in aumento i positivi in Campania, 23 nuovi contagi

  • Violate norme anti Covid: la polizia chiude bar a Salerno

  • Travolte da un'auto su un muretto, amputata la gamba a Giulia: l'amica avvia una raccolta fondi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento