menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rapina di migliaia di euro a commerciante di Pagani: condannata la banda

La vittima era un 72enne di Pagani, che in pieno giorno, nei pressi dell’istituto di credito in cui era pronto a versare del denaro contante. In due, armati di pistola, lo costrinsero a consegnare la somma di 13mila euro

Tre le condanne per rapina aggravata, simulazione di reato e porto abusivo di arma comune da sparo, per un colpo consumato a San Valentino Torio, il  2 dicembre 2019, ai danni di un 72enne commerciante ortofrutticolo di Pagani, che in pieno giorno, nei pressi dell’istituto di credito in cui era pronto a versare del denaro contante. In due, armati di pistola, lo costrinsero a consegnare la somma di 13mila euro. 

L'inchiesta

Le indagini riguardano S.S. e M.R. , condannati a 8 anni e 10 mesi di reclusione in abbreviato. E a 5 anni per R.R.. Il lavoro investigativo partì dopo la scoperta in un parcheggio di San Marzano sul Sarno, di un’automobile a noleggio con targhe alterate, utilizzata per la fuga dai rapinatori. Dagli accertamenti effettuati sulla vettura e dai successivi approfondimenti investigativi - comprendenti, tra l’altro, l’assunzione di informazioni testimoniali, l’acquisizione ed analisi di registrazioni da impianti di video-sorveglianza, lo svolgimento di servizi di osservazione, accertamenti bancari, perquisizioni, sequestri, rilievi tecnici, individuazioni fotografiche e intercettazioni telefoniche sulle utenze in uso agli indagati -  emersero diversi elementi che portarono all'individuazione di almeno tre degli imputati. Furono infatti ricostruite le modalità di acquisizione dell’autovettura a noleggio per il tramite di una quarta persona - anch’essa indagata - che, allo scopo di eludere le investigazioni e impedire l’identificazione degli autori, ne aveva denunciato il furto subito successivo alla rapina. La Procura ricostrì inoltre le fasi preparatorie del reato, il tragitto compiuto per seguire la vittima dal mercato ortofrutticolo di Nocera – Pagani fino al luogo della rapina; le modalità di camuffamento (con recupero degli indumenti utilizzati) e il primo rifugio adoperato a San Marzano sul Sarno, presso l’abitazione di una persona non complice né consapevole dell’accaduto. La sentenza è giunta con il rito abbreviato, giorni fa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Salerno: San Matteo ed il miracolo dei leoni del Duomo

Attualità

Vaccinazioni in Campania, al via le adesioni degli “over 60”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento