Rissa tra stranieri, il giudice li condanna e ordina l'arresto: ma sono latitanti

Sono tre cittadini marocchini, che a settembre del 2018 si resero protagonisti di una violenta rissa a San Valentino Torio. Quel giorno, i carabinieri erano intervenuti per un lancio di bottiglie avvenuto lungo una strada

Condannati tutti e tre per rissa, ad otto mesi di reclusione, evitano l'arresto perchè latitanti. Sono tre cittadini marocchini, che a settembre del 2018 si resero protagonisti di una violenta rissa a San Valentino Torio. Quel giorno, i carabinieri erano intervenuti per un lancio di bottiglie avvenuto lungo una strada.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La rissa

All'interno di un cortile, i militari notarono i tre aggredirsi a vicenda, utilizzando dei cocci di vetro. Nonostante un tentativo di fuga, furono tutti e tre fermati. Ad uno del gruppo sanguinava vistosamente una mano. I tre marocchini si trovavano in una casa diroccata, in pessime condizioni igienico sanitarie, con bottiglie rotte e materassi a terra. Probabilmente occupato abusivamente dagli imputati. Prima delle formalità di rito, i tre furono trasferiti in ospedale, a Sarno, dove i medici diagnosticarono ad ognuno di loro leggeri traumi e ferite per la rissa consumata poco prima. I tre risultarono positivi anche al tasso alcolemico, mentre uno di loro aveva anche un precedente. Al termine del processo, il giudice ha emesso condanna per tutti e tre, con l'arresto da eseguire dalle forze dell'ordine per gli imputati. Che però risultano irreperibili e dunque, latitanti. Tra gli avvocati difensori, il legale Angelo Longobardi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimbo con la febbre: la mamma non aspetta il tampone e lo porta in ospedale, entrambi positivi

  • Incidente a Olevano: troppo gravi le ferite, muore 43enne

  • Covid-19: positivo anche un vigile collegato ai casi di Pontecagnano, sospetto di contagio a Cava

  • Covid-19: in aumento i positivi in Campania, 23 nuovi contagi

  • Violate norme anti Covid: la polizia chiude bar a Salerno

  • Travolte da un'auto su un muretto, amputata la gamba a Giulia: l'amica avvia una raccolta fondi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento