Attesa sotto casa, poi aggredita a calci dall'ex fidanzato: va a processo

La vittima, come avviene in questi casi, è la ex fidanzata, con la quale l'uomo era stato legato da una relazione sentimentale

 Aveva atteso la ex fidanzata sotto casa, con un coltello a punta e delle forbici lunghe 18 centimetri. La donna era stata poi aggredita con calci e schiaffi, poi insultata pesantemente. Dopo qualche settimana l'uomo finì in carcere, mentre ora va a processo con il giudizio immediato. Si tratta di un 48enne, residente nell'Agro nocerino, accusato di stalking aggravato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'indagine

La vittima, come avviene in questi casi, è la ex fidanzata, con la quale l'uomo era stato legato da una relazione sentimentale. La rottura del rapporto spinse l'indagato ad assumere comportamenti violenti ed atteggiamenti intimidatori, cagionando alla vittima un grave stato d'ansia e l'impossibilità di condurre una vita normale. Non solo insulti e ingiurie di ogni tipo, alludendo ad una nuova relazione della donna, ma anche pedinamenti e numerosi messaggi minatori ed offensivi inviati dallo stesso attraverso Whatsapp. Il 48enne, preso da una gelosia senza freni, era convinto che la donna avesse un'altra relazione, al punto da minacciarla esplicitamente di morte. Diverse le informative riempite dai carabinieri a seguito delle segnalazioni della vittima. A novembre, la donna fu seguita e poi strattonata per strada, mentre dopo due settimane, fu colpita con violenza nei pressi di casa, dove l'ex l'aveva attesa. In quell'occasione, i carabinieri arrestarono l'uomo dopo una specifica indagine, raccogliendo elementi e testimonianze nei suoi confronti, per poi trasferirlo in carcere. Nelle sue disponibilità, la sera dell'ultima aggressione, aveva con se un coltello e un paio di forbici, mai utilizzati, ma che gli sono costati una seconda accusa dalla procura, che lo ha mandato a giudizio con il rito immediato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: sospesa la scuola fino al 30 ottobre, chiusi i circoli e stop all'asporto dopo le 21 e alle feste

  • Covid, nuova ordinanza della Regione Campania: confermate le restrizioni

  • Campania: dietrofront sulla scuola, non riaprono neppure le elementari

  • Covid-19: il coprifuoco inizia venerdì, De Luca denuncia la mancanza di personale sanitario

  • Mini-lockdown in Campania: pubblicata l'ordinanza, De Luca frena le attività e chiude le scuole

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: più smart working e nuova stretta sui ristoranti, possibile freno alle palestre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento