menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il Comune di Marcato San Severino

Il Comune di Marcato San Severino

Sanseverino: la storia di una delle grandi famiglie nobili italiane

Una delle famiglie nobili più importanti della storia d'Italia è stata la famiglia Sanseverino. Di origine normanna, al capostipite Turgisio, un cavaliere normanno, venne data in dono da Roberto il Guiscardo la contea dell'attuale Mercato San Severino

Una delle famiglie nobili più importanti della storia d'Italia è stata la famiglia Sanseverino. Di origine normanna, al capostipite Turgisio, un cavaliere normanno, venne data in dono da Roberto il Guiscardo la contea di Rota, l'attuale Mercato San Severino, per la posizione strategica dato che fungeva da collegamento con il ducato di Napoli e quello di Benevento. Nel corso dei secoli la famiglia è diventata una delle sette famiglie nobili del Regno di Napoli e suoi membri hanno ricoperto, più volte, ben 5 dei 7 uffici principali del Regno.

La storia della famiglia è, però, travagliata. Il rischio di scomparire, infatti, è stato corso varie volte nel corso della sua storia quasi millenaria. Tanti sono stati, infatti, gli episodi che videro i Sanseverino come protagonisti: dall'aspra rivalità con gli svevi alla Congiura dei Baroni del XV secolo. I rami principali della famiglia sono stati quelli dei principi di Salerno, dei baroni del Cilento, dei conti di Tricarico, dei duchi di San Donato e dei principi di Bisignano. La famiglia ebbe un singolare privilegio da tutti i regnanti napoletani: in caso di mancanza di un erede maschio i feudi non dovevano disperdersi per successione femminile ma dovevano andare al parente maschio più prossimo. Attualmente, in linea maschile, della famiglia Sanseverino esiste solo il ramo dei baroni di Marcellinara.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento