Sabato, 20 Luglio 2024
Cronaca

Sant’Angelo a Fasanella: Partito Animalista Italiano chiede la revoca dell'ordinanza "affama randagi"

Gli animalisti: "E' limitante e ingiusto soprattutto nei confronti dei volontari che si danno da fare ogni giorno"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Il Partito Animalista Italiano ha recapitato al comune di Sant’Angelo a Fasanella un'istanza di revoca di ordinanza comunale, a seguito dell’ordinanza “affama randagi”, promossa poco tempo fa.

Pur avendo degli ottimi spunti, come la punizione dei maltrattamenti; il divieto di dar da mangiare ai randagi, pena il diventarne responsabile, è limitante e ingiusto soprattutto nei confronti dei volontari che si danno da fare ogni giorno per la salvaguardia di tutti i randagi sul territorio e rischia di ottenere l’effetto opposto di quello desiderato.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sant’Angelo a Fasanella: Partito Animalista Italiano chiede la revoca dell'ordinanza "affama randagi"
SalernoToday è in caricamento