Sant'Arsenio, gli sottrae il bimbo e fugge: ordine di cattura per la moglie di Sergio

Il padre: "Mi appello alla sensibilità del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ed al presidente della Repubblica del Venezuela, Nicolas Maduro Moros, perché intervengano e si interessino del mio grave problema"

Bambino

"Mi appello alla sensibilità del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ed al presidente della Repubblica del Venezuela, Nicolas Maduro Moros, perché intervengano e si interessino del mio grave problema. Soltanto grazie alla loro autorità potrò riabbracciare mio figlio. Sono disperato, aiutatemi''. Questo l'appello di Sergio Solimo di Sant'Arsenio, al quale la moglie, di origine venezuelana, da ben tre anni ha sottratto il piccolo figlio Francesco di sei anni.

''Da quando non ho mio figlio la mia vita è cambiata. Penso sempre al mio piccolo Francesco. Egli, attualmente vive da qualche parte nel mondo come un latitante soltanto perché mia moglie non vuole restituirmelo così come, peraltro, le ha intimato più volte sia la magistratura italiana sia quella venezuelana'', ha spiegato il padre disperato. Una storia iniziata nel 2010, quando nel mese di ottobre la moglie, Tania Polito, parte con suo figlio per il Venezuela, diretta a Caracas per far conoscere il piccolo Francesco ai nonni venezuelani: doveva trattarsi di una vacanza breve, invece, Tania  non è più ritornata in Italia.

Inutili i tentativi di Sergio che, dopo aver denunciato il tutto all'autorità giudiziaria, nel 2011 a Caracas sperava di convincere sua moglie a ritornare in Italia. Solimo, intanto, dà il via alla procedura per il divorzio: nel 2012, l'alta Corte venezuelana si esprime in favore del rimpatrio in Italia del piccolo Francesco. Tania  rientra in Italia soltanto nello scorso mese di giugno per un'udienza della causa di separazione, ma per lei scattano le manette con l'accusa di sottrazione di minore all'estero.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo essere stata messa agli arresti domiciliari presso la sua abitazione di Sant'Arsenio, Tania riottiene la libertà dal Tribunale del Riesame di Salerno, ma con il divieto di espatrio. Però la sudamericana ne approfitta e fa nuovamente perdere le sue tracce: nelle ultime ore, intanto, l'ennesimo intervento della magistratura che emette un mandato di cattura nei confronti della  donna. Tutti con il fiato sospeso, per le sorti di Francesco, piccola innocente vittima di una situazione di cui non ha colpa alcuna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma a Torrione: donna si sente male sulla spiaggia e muore

  • Covid-19: salgono i contagi a Salerno e provincia, muore un paziente. L'appello di Polichetti (Fials)

  • Covid-19: altri 3 contagi in provincia di Salerno, il bilancio dei positivi

  • Belen in Costiera, "salto" a Ravello e degustazione dei dolci di Pansa

  • Covid-19, contagiata una bimba di Pontecagnano

  • Covid-19: sette nuovi contagi in Campania, il bollettino

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento