Blitz dei carabinieri del Nas: chiuso il mercato ortofrutticolo di Sant'Egidio

I carabinieri del Nas di Salerno, agli ordini del maggiore Vincenzo Ferrara, hanno ottenuto nuovi ed importanti risultati nell'attività di contrasto alla commercializzazione di prodotti alimentari non tracciati e mal conservati

I carabinieri del Nas di Salerno, agli ordini del maggiore Vincenzo Ferrara, hanno ottenuto nuovi ed importanti risultati nell'attività di contrasto alla commercializzazione di prodotti alimentari non tracciati e mal conservati, spaziando anche nell’ambito della detenzione e dell’utilizzo scorretti di prodotti chimici impiegati nell’ambito dell’agricoltura. In particolare, insieme al personale dell'Asl competente per territorio  e dell’Ispettorato Centrale Repressioni Frodi di Salerno e con la collaborazione dei carabinieri del reparto territoriale hanno trovato quanto segue

A Eboli , presso un centro di accoglienza per stranieri, a seguito di un controllo igienico sanitario, sono stati sequestrati 100 chili di prodotti alimentari, conservati in pessimo stato. Alla procura è stato denunciato il titolare dell’azienda gerente il servizio di preparazione e somministrazione dei pasti;

A Sarno, presso due rivendite prodotti per l’agricoltura, sono state sequestrate 2 tonnellate di fitosanitari, con dicitura “pericoloso” e “attenzione”, detenute per la vendita senza alcuna autorizzazione al commercio; chiusi inoltre due locali, di circa 300 metri quadri, a causa delle gravi non conformita’ igienico sanitarie e strutturali ed elevate contravvenzioni per un totale di oltre 3.000 euro;

A Pagani, è stata chiusa una macelleria. Alla base del provvedimento gravi non conformità igienico strutturali degli ambienti ispezionati. Sono stati sequestrati 700 chili di prodotti carnei (bovina, suina ed avicola) e salumi sotto vuoto, privi di tracciabilità.

A Salerno, presso attività di ristorante pizzeria ubicata nell’area centrale,  sono stati sequestrati 40 chili di prodotti alimentari non tracciati e contestata al titolare una sanzione amministrativa di 1500 euro

Ma il risultato maggiore è stato ottenuto presso il mercato ortofrutticolo di Sant'Egidio del Monte Albino, chiuso per gravi criticità. L'area mercatale interessata dal provvedimento ha una superficie di circa 14.000 metri quadri. I motivi della chiusura? Situazioni di non conformità igienico sanitarie e strutturali rilevate con particolare riferimento alla mancanza di acqua potabile e di lavabi nei box; presenza diffusa di soluzioni di continuità della pavimentazione (in alcuni casi addirittura mancanti), non lavabile e sanificabile; sporcizia diffusa e datata in tutti gli ambienti ispezionati, comprese le celle frigorifere comuni dove all’interno venivano conservati i prodotti ortofrutticoli, che presentavano alle pareti ed al soffitto tracce di muffa e prive di manutenzione ordinaria e straordinaria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimbo con la febbre: la mamma non aspetta il tampone e lo porta in ospedale, entrambi positivi

  • Incidente a Olevano: troppo gravi le ferite, muore 43enne

  • Covid-19: positivo anche un vigile collegato ai casi di Pontecagnano, sospetto di contagio a Cava

  • Covid-19: in aumento i positivi in Campania, 23 nuovi contagi

  • Violate norme anti Covid: la polizia chiude bar a Salerno

  • Travolte da un'auto su un muretto, amputata la gamba a Giulia: l'amica avvia una raccolta fondi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento