Sant'Egidio, donna scompare dopo l'incendio della casa: si battono tutte le piste

I carabinieri del reparto territoriale di Nocera Inferiore pensano anche all'ipotesi, per ora remota, della morte. Intanto la procura ha fatto sequestrare l'intero manufatto

L'incendio della casa

Sono riprese questa mattina le ricerche di Carmela Buoninconti, l'anziana di 87 anni di Sant'Egidio del Monte Albino scomparsa nel nulla dopo che il manufatto dove trascorreva parte delle sue giornate, è finito distrutto da un incendio scoppiato nella notte tra martedì e mercoledì. A condurre le indagini la procura di Nocera Inferiore, con il sostituto Daria Mafalda Cioncada, che ha delegato per le operazioni i carabinieri agli ordini del maggiore Michele Avagnale. Della donna non si hanno tracce, nonostante un grosso lavoro di ricerca svolto insieme ai vigili del fuoco per buona parte della giornata di ieri. Le ricerche sono state interrotte al calar del buio, lungo quella stradina in via Nazionale dove la donna abitava, con la baracca in lamiere e tufo a pochi metri di distanza. Una tipa solitaria, che non usciva mai di casa, impegnata a curare un orticello di tanto in tanto. L'intera struttura è andata distrutta: le fiamme sono divampate intorno all'1.30 nella notte tra martedì e mercoledì, distruggendo tutto ciò che c'era intorno. Tra rifiuti, utensili di ogni genere, indumenti e oggetti di poco valore. Sconosciuta, al momento, l'origine dell'incendio. 

Nella serata di ieri, sul posto è giunto anche il medico legale, in virtù di alcuni resti rinvenuti nella casa, ma che dopo una veloce analisi sono stati ritenuti non provenienti dal corpo della donna. Dagli ospedali del circondario non è giunta alcuna notizia dell'87enne: i carabinieri avevano provveduto a comunicare la circostanza alle strutture ospedaliere, con la speranza che la stessa potesse trovarsi in qualche pronto soccorso, ferita o spaventata dalle fiamme. L'allarme ai vigili del fuoco è stato dato da un'azienda non molto distante dal luogo dei fatti. Le fiamme sono state spente dopo diverse ore. Carabinieri e vigili del fuoco hanno messo sotto sopra il manufatto, cercando tracce anche in un piccolo pozzo situato all'ingresso della baracca. Ma senza ottenere alcun risultato. La donna è imparentata - zia di secondo grado - con Michele Buoninconti, il cui nome è finito sulle pagine di tutti i media nazionali per l'omicidio di Elena Ceste, sua moglie. Un fatto che gli è costato in primo grado una condanna a trent'anni di carcere. Il fratello di Carmela, invece, accorso sul posto ha poi formalizzato una denuncia di scomparsa per la sorella. Gli inquirenti non escludono al momento nessuna ipotesi: seppur sia ufficialmente scomparsa, non viene scartata la possibilità che la stessa anziana sia morta a seguito dell'incendio 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La prof fa l'appello e viene sbeffeggiata dagli studenti: il caso a Salerno

  • Docente in difficoltà sbeffeggiata dagli alunni, un genitore alla nostra redazione: "Ha fatto tutto da sola"

  • Scontro tra auto e bici, muore Marco Aliberti: Baronissi a lutto

  • Incidente a Salerno, perde il controllo della moto e cade: morto 16enne

  • Incidente in via Croce, muore il giovane Vittorio Senatore: Cetara a lutto

  • Salerno, morte di Antonio Junior De Sarlo: chiesto il processo per l'amico

Torna su
SalernoToday è in caricamento