Dolore a Sant'Egidio, muore la piccola Alessia Aurucci: il cordoglio del sindaco

La ragazzina di soli tredici anni era affetta da atrofia muscolare spinale che l’aveva colpita a soli sei mesi dalla nascita. Oggi il decesso presso l'ospedale "Santobono" di Napoli

L'ospedale "Santobono" di Napoli

La comunità di Sant’Egidio del Monte Albino piange Alessia Aurucci, la giovane di 13 anni affetta da atrofia muscolare spinale che l’aveva colpita a soli sei mesi dalla nascita. Il decesso è avvenuto alle ore 14 presso l’ospedale “Santobono” di Napoli.

Il dolore del sindaco Nunzio Carpentieri:

“È una notizia per me e per tutti noi triste e dolorosa. La nostra comunità ha da sempre considerato Alessia come sua figlia, adottandola e provando in qualunque modo a sostenerne le necessità. Lo hanno fatto le Istituzioni a qualunque livello, facendosi carico delle esigenze della piccola e della sua famiglia. Lo hanno fatto le tante associazioni del territorio, che si sono spese con generosità per alleviare le sofferenze di Alessia e consentirle una vita dignitosa. Lo hanno fatto la Asl, i medici, gli operatori sanitari. Lo ha fatto addirittura l'Enel, impegnandosi attraverso i suoi operai per garantire la continuità delle prestazioni e la sicurezza delle apparecchiature medicali e di assistenza. Lo hanno fatto tanti semplici cittadini. Insomma, tutti noi abbiamo provato, in ogni momento, ad essere vicini ad Alessia. Oggi purtroppo lei non ce l'ha fatta. Se n'è andata circondata dall'affetto e dall'amore di papà Nino e mamma Marianna, cui, a nome di tutta la città di Sant'Egidio del Monte Albino, mi stringo in un affettuoso e commosso abbraccio. È un giorno triste per tutti noi, ai quali Alessia, in questi anni, ha insegnato cosa siano l'amore per la vita e per il prossimo”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il furto

Nel dicembre 2015 ignoti rubarono il gruppo elettrogeno a cui era attaccata Alessia, che riusciva a comunicare solo attraverso un lettore collegato con il computer. Di qui l’interessamento dell’ex amministrazione comunale guidata dal sindaco Francesco De Angelis, che riuscì a reperire in tempi rapidi un altro apparecchio presso una famiglia del posto che lo prestò alla piccola.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni 2020 in Campania: lo spoglio e i risultati/La diretta

  • Posticipato l'inizio della scuola in 12 comuni salernitani, l'elenco si allunga

  • Inizio dell'anno scolastico: 1° campanella il 28 settembre in altri 7 comuni salernitani

  • "Oggi voti? Certo, dopo il matrimonio mi reco al seggio": curiosità a Sassano per gli "sposi elettori"

  • Elezioni amministrative 2020: la diretta dello spoglio, i risultati

  • Elezioni regionali 2020: ecco chi è mister preferenze a Salerno città, i più votati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento