Santa messa di Antonio De Luca a Sanza

Santa Messa di Mons. Antonio De Luca della Diocesi di Teggiano-Policastro in onre dei Devoti

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Prima nella Cappella di Sant'Antonio Abate e dopo nella Chiesa Santa Maria Assunta dove in quest'ultima si è vista anche la presenza del Cav. Attilio De Lisa come Cattolico Cristiano praticante e Confratello delle due Arciconfraternite di Sanza: quella del Santissimo Sacramento e Rosario e l'altra quella della Madonna del Cervato o anche chiamata Madonna della Neve. E' stata celebrata la Santa Messa presieduta da Mons. Antonio De Luca della Diocesi di Teggiano-Policastro e Don Vincenzo Federico della Caritas Diocesana e Parroco di Padula (Sa) e tutto questo di onore al Cav. De Lisa e all'Area Cattolica di Sanza (Sa) vedendo la presenza a Sanza (Sa) di Mons. Antonio De Luca in assenza di Don Giuseppe Spinelli Parroco del Paese.

Dopo la Santa Messa Mons. Antonio De Luca insieme a Don Vincenzo Federico e al Primo Cittadino, si è recato sul Monte Cervati di Sanza (il Monte più alto della Campania con i suoi 1899 metri di altezza) in visita al Santuario Diocesano della Madonna del Cervato o anche chiamato della Madonna della Neve. Dal Cav. Attilio De Lisa e Famiglia di Sanza con vicinanza alla Curia Diocesana di Teggiano-Policastro e Mons. Antonio De Luca,alla Diocesi di Napoli,alla Diocesi di Roma,alla Santa Sede-Vaticano,a Papa Francesco attuale Pontefice della Chiesa Cattolica e Vescovo di Roma,all'Area Cattolica Campana ed oltre e alla Chiesa Cattolica in Genere.
Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento