rotate-mobile
Cronaca Sanza

Amianto smaltito illegalmente: sigilli ad un'azienda zootecnica di Sanza

Nei mirino dei carabinieri del Ros quattro persone, ora iscritte nel registro degli indagati, tra cui il titolare dell'impresa e il direttore di un laboratorio di analisi

Una nota azienda zootecnica utilizzata per l’allevamento di circa duemila suini è stata sequestrata questa mattina dai carabinieri di Sanza. Dopo una serie di indagini, infatti, i militari del Nucleo Operativo Ecologico di Salerno, hanno scoperto che la struttura, dopo essere stata interessata da un principio di incendio, aveva smaltito illecitamente l’intera copertura di eternit/amianto andando a riempire gli intercapedini della pavimentazione. Per fare ciò, però, un laboratorio compiacente aveva rilasciato false certificazioni di analisi sul materiale rimosso, inducendo così in errore il locale distretto dell’Asl.

Quattro le persone indagate: il legale rappresentante dell’azienda, il titolare del laboratorio di analisi, il firmatario del rapporto di prova e il direttore dei lavori, che ora dovranno rispondere, in concorso tra loro, dei reati di smaltimento illecito di rifiuti speciali pericolosi e falso. Il valore del sequestro dell’azienda ammonta ad un milione di euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amianto smaltito illegalmente: sigilli ad un'azienda zootecnica di Sanza

SalernoToday è in caricamento